Spaghetti all’Assassina, un gustosissimo piatto barese: la ricetta

Gli Spaghetti all’Assassina sono un piatto pugliese molto celebre, protagonisti anche del romanzo “Spaghetti all’Assassina” di Gabriella Genisi. Un piatto che è entrato di recente a far parte della tradizione barese, oltre che un modo appetitoso per utilizzare il sugo rimasto.

Il significato del suo nome non è ben chiaro, molti attribuiscono il nome al sapore forte dato dal peperoncino e al fatto che la pasta una volta cotta appare completamente rossa, grazie alla cottura degli spaghetti direttamente in padella. La cottura direttamente in padella darà al piatto una consistenza croccante e saporita particolarmente apprezzata dagli amanti della crosticina! Una ricetta facile e veloce ideale anche per utilizzare la pasta avanzata, magari in alternativa alla più classica frittata.

Spaghetti all’Assassina: INGREDIENTI 

  • Spaghetti 320 g
  • Sugo di pomodoro 300 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Peperoncino secco 1
  • Olio extravergine d’oliva 25 g
  • Acqua calda e salata q.b.
  • Basilico q.b.

PROCEDIMENTO PER GLI SPAGHETTI ALL’ASSASSINA

Per preparare gli spaghetti all’assassina cominciate riscaldando in un pentolino il sugo in avanzo preparato con un soffritto di cipolla e passata cotta per 30-40 minuti. Nel frattempo, in un’altra padella, soffriggete per un paio di minuti uno spicchio d’aglio con un filo d’olio. Poi aggiungete gli spaghetti e bagnate subito con dell’acqua calda leggermente macchiata dal sugo di pomodoro.

Mescolate per ammorbidire la pasta e poi versate un mestolo del sugo riscaldato. Aggiungete un peperoncino secco e continuate a bagnare la pasta con l’acqua calda come se voleste risottarla. A fine cottura eliminate l’aglio e tuffate la restante parte di sugo. Al bisogno regolate di sale e ultimate la cottura alzando la temperatura, lasciando bruciacchiare il fondo per rendere croccante e dorata la pasta. Ecco pronti i vostri spaghetti all’assassina, serviteli caldissimi decorando a piacere con del basilico fresco.