Inchiesta dell’Antimafia al Comune di Torre Annunziata: nel mirino anche un consigliere regionale – La Foto-Gallery

Il filone di inchiesta della DDA al Comune di Torre Annunziata, che coinvolgerebbe anche altri comuni del vesuviano, sembra partire da città del nord Italia e che riguarda direttamente i legami della politica locale con quella regionale e nazionale.

Per questa ragione, questa mattina, gli uomini della Dia di Napoli, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia, si sono presentati a casa del sindaco di Torre Annunziata Vincenzo Ascione, del Presidente del consiglio comunale Giuseppe Raiola e dell’assessore alle Attività Produttive Luisa Refuto all’alba e, successivamente, si sono recati insieme ai magistrati nella sede comunale di via Provinciale Schiti.

Molto probabilmente l’inchiesta di Torre Annunziata corre parallela con le ispezioni a casa di un consigliere regionale a Somma Vesuviana, anche in questo caso le forze dell’ordine hanno perquisito la sua abitazione e lo hanno ascoltato in merito ad alcuni interventi oggetto dell’inchiesta dell’Antimafia.

Tra l’altro, proprio questa mattina era previsto il consiglio comunale che, però, è saltato. Per tutta la mattinata gli investigatori hanno ascoltato alcuni degli indagati per poi portare via alcuni faldoni relativi all’inchiesta, che saranno poi oggetto di approfondimento delle indagini da parte degli inquirenti.

Massimo Napolitano