Torre del Greco, cittadino interviene all’incontro con Mennella: “Borriello e Palomba? Basta! Da 15 anni prigioniero nella mia città” – Il Video-choc

“L’abbraccio delle tante persone che per un mese sono state al mio fianco è il premio più bello per la fatica sopportata e l’invito più significativo ad andare avanti nel percorso di rinnovamento intrapreso, con l’obiettivo di dare un nuovo volto alla città”.

Così, questa sera, il candidato a sindaco di Torre del Greco, Luigi Mennella, all’incontro tenutosi all’Hotel Sakura con tutti i candidati al consiglio comunale.

Un incontro organizzativo in vista del turno di ballottaggio che lo vede in lizza contro il candidato di centrodestra Ciro Borriello. E proprio in serata, è giunta la notizia del pieno sostegno del sindaco uscente, Giovanni Palomba, al candidato Borriello.

“Una notizia che ci rincuora – ha sottolineato Mennella -. Dopo cinque anni di nulla, di cattiva politica, non avevamo alcun dubbio sul suo sostegno a Borriello. La nostra è una politica diversa, fatta di concretezza e di progetti seri. Domani pomeriggio, giusto per spulciare la mia agendina, abbiamo un incontro in litoranea con l’assessore regionale al Turismo Felice Casucci. Con lui parleremo del progetto di ampliamento del porto e di altri progetti per il rilancio.

Poi l’incontro con il Governatore Vincenzo De Luca per ridare dignità all’ospedale Maresca e soprattutto per riportare le nascite a Torre del Greco. Questa è la nostra politica, riportare la città corallina allo splendore di una volta”.

Poi il fuori programma. Il dibattito è stato, infatti, sospeso da un cittadino, Vincenzo, che ha chiesto la parola: “Basta! Se ne devono andare a casa”, riferendosi a Borriello e Palomba, che continuano ad amministrare Torre del Greco da 15 anni.

“Per 15 anni – ha aggiunto – sono rimasto prigioniero nella mia città e non ce la faccio più… Basta! Queste persone devono andare via”.

Please enter banners and links.