Torre Annunziata, agguato di camorra davanti al bar: 5 arresti. Ecco chi sono. Nel commando anche un neomelodico

Agguato davanti al bar in centro di domenica mattina, quattro giovani fermati per tentato omicidio di camorra.

Stamattina, gli agenti del commissariato di polizia di Torre Annunziata hanno notificato un decreto di fermo d’indiziato di delitto, emesso d’urgenza dalla Direzione distrettuale Antimafia di Napoli nei confronti di cinque giovani accusati del tentato omicidio di Luigi Mancini, 42enne gambizzato all’esterno del bar “L’Angolo del Caffè”, tra via Fontana e il corso Vittorio Emanuele III, alle ore 13 del 12 novembre scorso.

In manette finiscono Francesco Langella (28 anni), Luigi Guida (27 anni), Antonio Veropalumbo (20 anni), Alessio Amarante (27 anni) e Francesco Cherillo (21 anni). Ad inchiodare il commando le immagini delle telecamere di videosorveglianza in prossimità dell’attività. Si presume che ad innescare la spedizione punitiva sia stata una lite tra la vittima e Francesco Langella.

A condurre gli investigatori al gruppo di fuoco un’intercettazione del Mancini che, dopo il ferimento, avrebbe indicato come responsabile del raid ‘Il cantante’, riferendosi al neomelodico Langella.