Serie A, Inter sconfitta 2-1 a Bologna: Milan resta primo. Udinese a valanga sulla Fiorentina (0-4), finisce 4-4 tra Atlanta e Torino

È stata una giornata di recuperi di campionato di Serie A di calcio molto scoppiettante, ma ad aver fatto sicuramente più scalpore è stata la clamorosa sconfitta dell’Inter che, a quattro giornate dalla fine, è costretta a rincorrere il Milan, ora in vetta. Gli scossoni di classifica non mancano neanche in zona Europa League, con la sconfitta della Fiorentina che resta sesta e il pareggio dell’Atalanta, che resta ottava.

Lotta scudetto. Quello che è successo al Dall’Ara ha del clamoroso: l’Inter di Inzaghi perde 2-1 e resta dietro al Milan, che ora si candida fortemente per il titolo. Eppure l’Inter dopo appena 3 minuti era anche passata in vantaggio grazie al gran gol da fuori area di Ivan Perisic. Il Bologna pareggia al minuto 28 grazie al colpo di testa del solito Arnautovic, che raggiunge quota 13 gol in Serie A.

Nel secondo tempo, l’Inter fa la partita e va più volte vicina al gol del sorpasso, ma nel finale si fa male da sola. Radu liscia clamorosamente e Sansone, da poco entrato, ribadisce in rete il 2-1 rossoblù. I nerazzurri reagiscono poco dopo con D’Ambrosio, ma la palla viene salvata quasi sulla linea. Nel finale non accadrà più nulla: ora i nerazzurri, con lo stesso numero di partite disputate, si trovano sotto al Milan capolista (con lo scontro diretto a sfavore della squadra di Inzaghi in caso di arrivo a pari punti).

In ogni caso, la lotta per lo scudetto resta comunque in bilico e apertissima.

Lotta scudetto (prime 2)

1 Milan  74
2 Inter   72

Europa/Conference League. Quella di oggi, è una sconfitta che può avere un peso importante per la Fiorentina nella lotta per un posto in Europa League. I viola infatti vengono travolti in casa dall’Udinese per 0-4. A siglare le reti decisive sono stati Mari, Deulofeu, Walace e Udogie (gli ultimi due segnati nel recupero al minuto 92 e 95).

I viola vengono così superati dalla Lazio, scendono in settima posizione e si ritrovano l’Atalanta distante di una sola lunghezza (56-55).

Per quanto riguarda appunto la partita del Gewiss, finisce con un rocambolesco 4-4 tra l’Atalanta e il Torino. I granata erano andati anche in vantaggio grazie al gol di Sanabria al minuto 4.
La squadra riesce a ribaltare il risultato grazie alle reti siglate da Muriel (su rigore) prima e da De Roon poi.

Al minuto 36 però, il Torino la riprende grazie a Lukic che, nel secondo tempo, segnerà su rigore il gol del sorpasso da parte della squadra di Juric. I granata faranno anche il 2-4 (autogol di Freuler), ma butteranno tutto negli ultimi 20 minuti. Infatti, al minuto 78, Pasalic accorcia le distanze e sette minuti dopo, i nerazzurri la riprendono grazie al gol siglato da Muriel (sempre su rigore) al minuto numero 84.

L’Atalanta resta dunque ottava, ma è a -1 dalla Fiorentina e a -3 dalla Roma che occupa in solitaria la quinta posizione.

Europa/Conference League(classifica)

5 Roma 58
6 Lazio 56
7 Fiorentina 56
8 Atalanta 55

Nicola Conforti