San Giuseppe Vesuviano, al Comune arriva la commissione d’accesso: nel mirino appalti, consulenze e abusi edilizi

Si è insediata questa mattina la Commissione d’accesso inviata al Prefetto di Napoli Marco Valentini al Comune di Napoli. Nel mirino dei detectives della Prefettura di Napoli tutti gli atti dell’amministrazione Catapano, dall’insediamento a oggi, relativi ad appalti pubblici, subappalti, consulenze, abusi edilizi e attività amministrativa.

La Commissione di indagine, formata dal viceprefetto Maria Lucia Trezza, al Commissario capo Riccardo Buonomo, in servizio presso la Divisione Anticrimine della Questura di Napoli, e il capitano della Guardia di Finanza Antonio Pacelli, comandante della Prima sezione danni erariali delle fiamme gialle di Napoli, avrà tre mesi di tempo, salvo ulteriore proroga di altri tre mesi, per indagare sull’attività svolta in questi anni dall’amministrazione sangiuseppese, guidata dal sindaco Vincenzo Catapano.

Numerose, nelle ultime settimane, le denunce presentate alla Procura di Nola, alla Prefettura di Napoli e alla Corte dei Conti in merito a una serie di attività amministrative discutibili. L’ultima, presentata proprio ieri alla Corte dei Conti, relativa alle indennità corrisposte al Segretario Comunale senza obiettivi.

Sarà, dunque, la commissione d’accesso a verificare eventuali anomalie e se tutte le procedure sono state realizzate a norma di legge.