Portici, urla e continue violenze: arrestati un uomo e una donna

Questa notte in un appartamento di Portici (Napoli) i carabinieri sono intervenuti inseguito a una lite. Gli agenti hanno trovato una donna piena di lividi, piatti e mobili rotti, tutto a soqquadro. In casa ci sono anche il compagno, artefice delle violenze, ed il padre di lei.

Tutti i coinvolti vengono condotti  in caserma e lì l’arresto scatta non solo per l’uomo violento. Inizialmente la donna non vuole raccontare quanto successo ai militari, poi il padre di lei, aiuta a ricostruire tutto dicendo che gli episodi di violenza subìti dalla figlia sono stati diversi.

Passano pochi secondi e i carabinieri sentono delle urla provenire dall’esterno. I militari intervengono e trovano il padre e la figlia litigare. La donna accusa l’uomo di aver denunciato il proprio compagno e la lite degenera quando lei, in presenza dei carabinieri, minaccia suo padre di morte. I due vengono portati in caserma e lì si accerta che il 73enne aveva già denunciato in passato la figlia, che di anni ne ha 37, per reati gravi come maltrattamenti ed estorsione. A quel punto anche la donna viene arrestata e trasferita nel carcere di Pozzuoli.

Fonte Ansa.it

Tags: