Napoli, catturato a Porto pericoloso latitante: era in fuga da 32 anni

Su delega del Procuratore della Repubblica di Napoli, nell’ambito dell’attività investigativa svolta dalla Squadra Mobile di Napoli, dal G.I.C.O. del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli e dal Reparto Operativo – Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Napoli, in stretta collaborazione con più Uffici internazionali della D.E.A., presso l’aeroporto della città Porto, le autorità portoghesi hanno tratto in arresto il ricercato colombiano R.G.O., destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli – Ufficio Esecuzioni Penali per il reato di cui all’art. 74 del d.p.r. 309/90.

L’uomo, latitante da circa 32 anni e condannato con sentenza definitiva alla pena di 15 anni di reclusione, si era reso irreperibile nel lontano 1992, quando si è sottratto all’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa di seguito alle indagini svolte dalla Polizia di Stato sul traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

Nei giorni scorsi le ricerche del latitante erano state estese in campo internazionale ed europeo grazie al supporto del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia del Ministero dell’Interno. È stato fermato mentre era in viaggio dal Canada al Portogallo.