La Guardia Nazionale Ambientale apre la prima sede a Buccino. Successo per il primo incontro – interviste

Il corpo delle Guardie Nazionali Ambientali (G.N.A.) nasce da un’associazione di volontari che nel 2001, nella provincia di Terni, in Umbria, si riunisce democraticamente con il progetto comune e condiviso dell’amore per l’ambiente e della sua salvaguardia. Successivamente l’associazione, che raccoglie numerosi iscritti, diventa regionale allargando anche alla Perugia e il suo intento viene condiviso e diffuso su 18 Regioni italiane, coprendo la quasi totalità del territorio nazionale. L’importanza e l’impegno del loro operato ha quindi avuto il riconoscimento dello Stato attraverso il Ministero dell’Ambiente, a Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Ministero degli Interni. Nasce quindi, nel suo interno, il corpo della Guardia Nazionale Ambientale con lo scopo di tutelare l’ambiente e la fauna che lo abita. Alberto Raggi, attuale Presidente Nazionale in carica, ha inteso diffondere sull’intero territorio nazionale il modello operativo già adottato per uniformare le modalità d’intervento e i protocolli. Attualmente la G.N.A. è impegnata da anni e legittimamente dal 2016, sulla vigilanza del patrimonio ittico, venatorio e faunistico, maltrattamento degli animali, tutela del patrimonio ambientale, sorveglianza e segnalazione presenza rifiuti incontrollati e discariche abusive, inoltre prevenzione antincendio, protezione civile, divulgazione dell’educazione ambientale in altre associazioni, comunità, scuole e organizzazioni di utilità sociale. “La G.N.A. ha funzioni di Polizia Giudiziaria ai sensi di Legge, è un’organizzazione non lucrativa di utilità sociale per la salvaguardia dell’ambiente – afferma il Dott. Antonio D’Acunto, Dirigente Provinciale della G.N.A. Salernitana sede di Buccino – e il suo scopo è quello di tutelare l’ambiente attraverso le segnalazioni e la denuncia”. Questi i temi principali degli argomenti durante l’assemblea pubblica organizzata da D’Acunto, sabato 10 novembre, presso l’aula consiliare del Comune di Buccino, alla quale hanno partecipato, numerosi, non solo molti degli iscritti all’Associazione, ad oggi oltre 200, in circa due mesi di attività, ma anche Francesco Farao, assessore al bilancio del Comune di Buccino, il Consigliere Antonio Addesso del Comune di Auletta, Daniel Carella, Dirigente Provinciale della G.N.A. della Provincia di Matera con il suo gruppo provinciale, i quali hanno scambiato con i presenti, provenienti dai territori provinciali ma anche dal napoletano e dalla Regione Basilicata, idee, problematiche, suggerimenti, dubbi sull’argomento ambiente in un dibattito vivo e stimolante. “Noi siamo le sentinelle del territorio, a salvaguardia e a tutela dell’ambiente, invitiamo tutti a recarsi presso i nostri uffici o a segnalare sul sito nazionale ogni infrazione o abuso di esso, pronti a collaborare con le amministrazioni comunali per un lavoro sinergico”, afferma il Dirigente Antonio D’Acunto, soddisfatto del risultato di questo primo incontro pubblico.

                                                                       Titty Ficuciello