Falsi account per scambiare materiale pedopornografico: arrestato 55enne nel Salernitano

Utilizzando falsi account avrebbe contributo ad alimentare una rete internazionale dedita allo scambio di materiale pedopornografico, tra figurano anche video di violenze raccapriccianti su neonati.

Un 55enne del Salernitano è stato arrestato, con l’accusa di divulgazione e detenzione di materiale pedopornografico, dalla Polizia Postale di Salerno, coordinata dal compartimento di Napoli e del servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. L’uomo, molto noto su internet e tra i giovanissimi, è stato trovato in possesso di un’ingente quantità di materiale pedopornografico, scoperto durante l’analisi dei suoi dispositivi informatici.

L’indagine, coordinata dalla Procura di Salerno, è frutto di una cooperazione internazionale tra il Centro Nazionale per il Contrasto alla Pedopornografia Online del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma e le Polizie di Paesi esteri che ha consetito di raccogliere importanti prove sulle condotte del 55enne, attuate attraverso contatti con altri soggetti coinvolti, anche stranieri.