Crollo Rampa Nunziante a Torre Annunziata. La sentenza: 10 condanne, sei assoluzioni choc

Mezzo secolo di carcere per dieci degli imputati coinvolti nel crollo di Rampa Nunziante, avvenuto la mattina del 7 luglio 2017. Il giudice Francesco Todisco ha letto la sentenza nel tardo pomeriggio di oggi.

Sono passati poco più di 4 anni ma finalmente è arrivata una prima sentenza. Gerardo Velotto, proprietario di un appartamento è stato condannato a 12 anni e mezzo, l’architetto Massimiliano Bonzani condannato a 12 anni, 11 invece sono gli anni assegnati a Aniello Manzo. Per l’operaio Pasquale Cosenza sono 9 anni e mezzo di condanna. Massimiliano Lafranco Roberto Cuomo sono stati assolti ma condannati a un anno per falso.

Elenco completo delle condanne:

Gerardo Velotto: 12 anni e 6  mesi di reclusione, 45mila euro di ammenda e risarcimento dei danni in favore delle parti civili
Massimiliano Bonzani: 12 anni di reclusione e risarcimento dei danni in favore delle parti civili
Aniello Manzo: 11 anni e 2 mesi di reclusione e risarcimento dei danni in favore delle parti civili
Pasquale Cosenza: 9 anni e 6 mesi di reclusione oltre a 45 mila euro di ammenda e risarcimento dei danni in favore delle parti civili
Massimo Lafranco e Roberto Cuomo: 1 anno e 2 mesi di reclusione con pena sospesa
Rosanna Vitiello e Ilaria Bonifacio: 1 anno di reclusione con pena sospesa
Marco Cirillo: 1 anno con pena sospesa oltre a 6 mila euro di ammenda
Marco Chiocchetti: 1 anno con pena sospesa oltre a 6 mila euro di ammenda
Roberta Amodio, Giuseppe, Rita e Donatella Buongiovanni, Emilio Cirillo e Luisa Scarfato: assolti perché il fatto non costituisce reato o non sussiste