Covid: anche la Calabria in rosso nelle mappe Ue

Salgono a cinque le regioni italiane rosse nelle mappe dell’Ecdc, il centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie: oltre a Sicilia, Sardegna, Toscana e Marche, tornate rosse nelle scorse settimane, nell’ultimo aggiornamento si aggiunge anche la Calabria. Tutto il resto dell’Italia è in giallo, ad eccezione del Molise e della Provincia autonoma di Bolzano, che restano in verde.

Nel resto d’Europa la Spagna è quasi interamente in rosso scuro così come Cipro, la Corsica, parte dell’Irlanda e la Francia meridionale, dove si contano più di 500 casi di Covid ogni 100mila abitanti.

Rosse (tra 200 e 500 casi ogni 100mila abitanti) anche la maggior parte di Grecia, Francia, Paesi Bassi, Belgio, Danimarca e Svezia, tutto il Portogallo e Malta.

“Oggi in Italia superiamo il 70 per cento di persone vaccinabili che hanno avuto almeno la prima dose.

È un risultato molto incoraggiante”, lo scrive il ministro della Salute, Roberto Speranza, sul suo profilo Facebook.”Dobbiamo continuare su questa strada – aggiunge – perché i vaccini sono lo strumento migliore per aprire una stagione diversa. Grazie a tutta la squadra che lavora ogni giorno a questo obiettivo in ogni angolo del Paese”.

Il 65% degli italiani che hanno più di 12 anni sono vaccinati contro il Covid con entrambe le dosi. Un “grande risultato – dice il Commissario per l’emergenza Francesco Figliuolo – che si deve anche ai giovani nella fascia 12-19anni che da soli hanno richiesto negli ultimi giorni oltre il 20% delle dosi, ottenendo così la massima protezione nei confronti del Covid”. Figliuolo, ha già annunciato che dal 16 agosto tutti i ragazzi tra i 12 e i 18 anni potranno vaccinarsi senza prenotazione. Appello della Società di Pediatria per estendere le vaccinazioni ai più piccoli anch’essi vittime del Covid.

In Italia il 5,5% dei casi (240.105) con 14 morti riguarda la fascia tra 0 e 9 anni, mentre il 10,0% (436.938) con 16 decessi quella tra 10 e 19 anni. Intanto, aumentano i contagi. Crescono il tasso di positività (3%), terapie intensive e ricoveri.

Fonte Ansa.it