“Binge”: il cortometraggio realizzato dagli studenti dell’Omnicomprensivo di Polla – Le Video-interviste

Educazione alla legalità, sicurezza e giustizia sociale”, progetto coordinato e prodotto dal Giudice Onorario Esperto presso il Tribunale di Sorveglianza di Salerno, Dott. Sante Massimo Lamonaca, coinvolge l’Istituto Omnicomprensivo di Polla (SA), dopo il successo delle passate edizioni. Un’iniziativa più volte encomiata ed apprezzata da molteplici Istituti Scolastici, prevalentemente della Regione Campania, inoltre, supportata da diversi istituzioni del territorio per la sua valenza formativa. Il progetto, fortemente voluto e patrocinato dal Comune di Polla, si è avvalso anche della collaborazione di CTS. Curcio Trasporti e Servizi srl.

Il progetto legalità dell’A.S. 2019/20 è stato presentato a Polla con il cortometraggio “BINGE” che ha fatto da preludio alla manifestazione di apertura di “LEGALITÀ IN CORTO”, nel pomeriggio di venerdì 10 gennaio 2020, nell’Auditorium dell’Istituto Omnicomprensivo.

Il cortometraggio racconta la vita di una ragazza con gravi problemi di disordine alimentare ed è stato realizzato dai ragazzi di III media Inferiore dell’istituto Omnicomprensivo di Polla (SA).

Presenti ed intervenuti con parole di plauso al progetto: il Vicesindaco Dott. Massimo Loviso, il Presidente del Consiglio Comunale Avv. Giovanni Corleto, l’Assessore Giuseppe Curcio, la D.S. dell’Istituto Omnicomprensivo di Polla Prof.ssa Loredana Cervelli, il Coordinatore Responsabile del Progetto Legalità in Corto Dott. Sante Massimo Lamonaca e il Regista Filmmaker Luca Moltisanti.

Nel corso dell’evento è stata proietata l’anteprima assoluta del cortometraggio “BINGE” ed anche il backstage e le interviste eseguite ai ragazzi durante il casting.

Notevole l’entusiasmo rilevato tra studenti, partecipanti, docenti e istituzioni, a sottolineare anche la partecipazione e l’impegno dei ragazzi di fronte alle delicate tematiche trattate.

Il progetto legalità, con la realizzazione di questi cortometraggi, intende far vivere più da vicino e da protagonisti gli studenti, affinché possano essere più sensibili e più consapevoli nel percorrere il cammino di legalità di cui si ha fortemente bisogno.