Utenze domestiche: come risparmiare sul gas nonostante i rincari

La questione aperta sul gas russo continua a mantenere elevato il prezzo all’ingrosso del gas naturale, con un andamento che segue una volatilità considerevole.

Eppure, per la prima volta dopo 7 trimestri ARERA prevede una diminuzione del 10% per la bolletta del gas nel secondo trimestre 2022. La riduzione è dovuta a diversi fattori, tra cui il calo recente del costo della materia prima negli hub europei e gli interventi del governo.

Anche nel secondo trimestre, infatti, è stato confermato il pressoché azzeramento degli oneri di sistema e l’IVA ridotta al 5%, oltre al potenziamento del bonus sociale che copre oggi circa 2 milioni di utenze domestiche.

Ovviamente, i rincari rimangono significativi considerando gli ultimi 18 mesi, per questo motivo alcune energy company italiane attive nel mercato libero dell’energia hanno elaborato delle offerte per il gas più competitive.

Mercato libero: è caccia alle tariffe competitive e trasparenti

Il modo migliore per risparmiare sulla bolletta del gas è valutare bene le proposte disponibili nel mercato libero, cercando le tariffe più convenienti e in grado di garantire un’adeguata trasparenza ai clienti domestici.

Non bisogna dimenticare, infatti, che è possibile cambiare fornitore in qualsiasi momento, un’operazione che può essere effettuata senza necessità di sostituire il contatore, inoltre per legge non possono verificarsi interruzioni della fornitura di energia.

Tra le opportunità più interessanti è possibile annoverare le offerte gas per la casa proposte da Pulsee, energy company full digital specializzata nella fornitura di energia prodotta da fonti rinnovabili.

La compagnia propone gas domestico senza costi nascosti o clausole difficili da individuare, senza vincoli di permanenza e uno sconto sul contributo applicato alla quota variabile. Si tratta, dunque, di offerte pensate appositamente per chi vuole chiarezza e cerca un valore della componente gas competitivo.

La trasparenza, soprattutto, è un aspetto imprescindibile per selezionare l’offerta più adatta al proprio fabbisogno energetico, per avere tutte le informazioni necessarie con cui prendere una decisione informata e consapevole.

Una maggiore chiarezza e una corretta informazione permettono alle famiglie di individuare più facilmente l’offerta più vantaggiosa, valutando non solo il prezzo pubblicizzato ma l’intero servizio offerto dal fornitore, comprese le clausole e le sotto- clausole.

Le soluzioni intelligenti per ridurre i consumi di gas in casa

Se la scelta di una tariffa conveniente per il gas è il passaggio fondamentale per risparmiare sulla bolletta, è altrettanto importante evitare gli sprechi di energia in casa e adottare alcuni accorgimenti pratici, per diminuire i consumi senza compromettere il comfort abitativo.

Innanzitutto, bisogna prestare attenzione all’efficienza degli impianti termici, come lo scaldabagno e la caldaia a gas a condensazione, assicurandosi che siano in regola con i controlli periodici affinché funzionino correttamente senza sprechi.

Anche la temperatura del riscaldamento non deve essere eccessiva, con un giusto compromesso tra le esigenze di risparmio energetico e la necessità di usufruire di un benessere termico adeguato. Una temperatura di 18-20°C è più che sufficiente in inverno, perciò bisogna fare attenzione a una corretta configurazione del termostato. Secondo l’ENEA, ogni grado in meno sul riscaldamento comporta una riduzione del 5-10% della spesa per il gas, un risparmio considerevole tenendo conto dell’intera stagione invernale.

Benché il gas utilizzato in cucina influisca in maniera limitata sui consumi, è possibile adottare alcuni accorgimenti anche in questo caso. Ad esempio, è opportuno usare sempre il coperchio per una cottura più rapida, oppure laddove possibile utilizzare la pentola a pressione per ridurre i tempi e quindi anche i consumi.

È anche possibile investire nell’efficienza energetica della casa diminuendo le dispersioni termiche, interventi che possono usufruire di varie agevolazioni pubbliche e fornire vantaggi economici nel medio e lungo periodo.