Torre Annunziata, Carmela Bevilacqua ora è a casa: l’abbraccio con i familiari

L’abbraccio dei familiari a Carmela Bevilacqua, la ragazza di Torre Annunziata che era scomparsa ieri mattina e di lei non c’erano state più notizie fino a oggi pomeriggio. Ora è a casa.

“Grazie a Dio”. Tirano un sospiro di sollievo i genitori. Alla fine, soltanto tanto spavento. Nel primo pomeriggio, la lieta notizia del ritrovamento di Carmela a distanza di 24 ore dalla sua scomparsa. Una fuga avvolta ancora dal mistero. Ma quel che conta è che Carmela sta bene.

Un epilogo a lieto fine. Nel primo pomeriggio, finalmente, era stata raggiunta telefonicamente dai familiari che avevano provato a contattarla da ieri ma senza successo. Poi è ricomparsa nelle “celle” telefoniche. E così la telefonata di uno zio.

“… E’ tutto ok, sto bene”. È partita da sola per Roma. Ritrovata insieme a una ragazza di 23 anni. Ancora non si riescono a comprendere i motivi della sua fuga. Sarà ora ascoltata dai carabinieri della compagnia di Torre Annunziata, agli ordini del maggiore Simone Rinaldi, che cercano di fare chiarezza sull’intera vicenda.

In ogni caso, lei venerdì scorso aveva lasciato un post sul suo profilo Facebook: “Domani sarò con un angelo”. Poi la fuga e finalmente il ritorno a casa.

L’appello dei familiari subito dopo la scomparsa.

«Fate girare questo post per ritrovare Carmela Bevilacqua. È scomparsa. Prima della sua scomparsa, indossava un jeans scuro, un maglioncino bianco, rosa e grigio con un paio di scarpe marca Puma bianche – c’è scritto sul web – Contattate la famiglia al numero 33378255 34 oppure 3492408114. È possibile contattare anche su Facebook la mamma Marianeve Cortiglia o il papà Pasquale Bevilacqua», si conclude l’appello.