Serie A, stasera la sfida scudetto Juventus-Lazio. Sarri: “In gara secca può rifarsi”

L’attesa è finalmente finita. Lo scontro di stasera tra Juventus e Lazio decreterà le sorti della quanto mai travagliata stagione calcistica di Serie A 2019/2020.

Una Vecchia Signora non in grandissima forma incontra la squadra di Simone Inzaghi, dalla quale ci si aspettava decisamente di più, visto l’andamento della squadra prima della pandemia. Il lockdown ha certamente inciso sulla forma dei biancocelesti, i quali dalla ripresa del campionato hanno collezionato solo 7 punti. Insomma, quella che doveva essere un anti-Juve ha deluso le aspettative prima del previsto. Ma a decidere se la Lazio sia o meno l’anti-Juve del momento sarà solo il match di stasera.

Problemi anche in casa bianconera. I pareggi con Sassuolo e Atalanta e la clamorosa sconfitta su rimonta contro il Milan hanno messo in bilico l’attuale posizione di Maurizio Sarri. Il tecnico è a rischio esonero, dati gli scarsi risultati nelle ultime partite, alquanto deludenti per una squadra come la Juventus. La partita contro la Lazio sarà decisiva per il futuro del mister toscano: o dentro o fuori. “La Lazio ha fatto una grande stagione, si è dimostrata una grande squadra” ha affermato Sarri in conferenza stampa. “Ha attraversato un momento meno positivo, ma in gara singola si può ritrovare. Sarà una sfida difficile contro una formazione con la quale abbiamo sempre faticato”.

“Noi – prosegue il tecnico – dobbiamo ritrovare solidità difensiva: non è importante chi gioca davanti, ma il lavoro che si fa”. E sul suo futuro nel club bianconero aggiunge: “Voglio andare avanti con la Juve. Al Chelsea la situazione era diversa, mi piaceva la Premier ma il desiderio di tornare in Italia è sempre stato dentro di me”. Per quanto riguarda le probabili formazioni, Sarri scende in campo con il consueto 4-3-3. Recuperano Bonucci e Bentancur, il quale vorrebbe partire dall’inizio al fianco di Pjanic e Rabiot, ma il tecnico ex Napoli potrebbe preferirgli Matuidi. Torna anche Cuadrado in difesa dopo l’espulsione. Confermato in attacco il trio Ronaldo-Dybala-Douglas Costa. Tuttavia la posizione del brasiliano non è assicurata in quanto potrebbe essere sostituito da Danilo, che passerebbe in difesa al posto di Cuadrado, con quest’ultimo nel tridente d’attacco. 

Numerose assenze in casa Lazio per Inzaghi, che sceglie il 3-5-2. In difesa Acerbi viene affiancato da Luiz Felipe e Bastos, in ballottaggio con Vavro, sebbene quest’ultimo non sia al meglio. A centrocampo out Luis Alberto e Jony (oltre a Lucas Leiva, Correa, Marusic e Lulic). Con Milinkovic-Savic giocheranno Cataldi e Parolo. Confermato Lazzari a destra, mentre a sinistra Jordan Lukaku potrebbe lasciare il posto al giovane olandese Djavan Anderson. In attacco è ormai consueta la coppia Immobile-Caicedo.

Il match, arbitrato da Orsato della sezione di Schio, sarà trasmesso in diretta alle ore 21:45 dall’Allianz Stadium su Sky Sport Serie A e Sky Sport 251.