San Giuseppe, il Segretario impone richieste scritte per l’accesso agli atti ai consiglieri: scatta l’esposto al Prefetto

La vicenda è legata ad una disposizione fatta ai responsabili dei servizi con la quale il segretario comunale

Girolamo Martino impone ai consiglieri comunali richieste scritte per il diritto di accesso agli atti. E i consiglieri di opposizione Antonio Agostino Ambrosio, Aniello De Lorenzo, Ivan Casillo, Luigi Moccia, Antonio Borriello e Michele Sepe reagiscono, compatti, inoltrando un dettagliato esposto al Dipartimento della Funzione Pubblica e al Prefetto.

“La disposizione del segretario è priva di riferimenti normativi ed è solo frutto di un atteggiamento gratuito nei riguardi del diritto di accesso dei consiglieri comunali teso a comprimerlo indebitamente – afferma il consigliere Antonio Agostino Ambrosio che aggiunge: “La ‘fantasiosa’ disposizione viola anche il regolamento comunale che non prevede alcuna richiesta scritta per l’accesso agli atti dei consiglieri comunali”.

L’esposto

OSTACOLO AL DIRITTO DI ACCESSO DA PARTE DEL SEGRETARIO COMUNALE DI SAN GIUSEPPE VESUVIANO DOTT. GIROLAMO MARTINO