Road to Euro 2020: ecco i 26 “Fratelli d’Italia”

Manca sempre meno al grande evento, Euro 2020 è ormai alle porte e quindi è arrivato il momento di presentare i protagonisti che vestiranno la maglia dell’Italia.

Portieri: 
Gianluigi Donnarumma: nasce a Castellammare di Stabia il 25 febbraio 1999. E’ un calciatore italiano, portiere del Milan. Ha esordito in Serie A a 16 anni e 8 mesi, affermandosi immediatamente come portiere titolare del Milan, con cui ha vinto nel 2016 una Supercoppa italiana. Considerato uno dei maggiori talenti della sua generazione, è un portiere molto alto, agile, dotato di buoni riflessi e abile anche con i piedi. Nel corso degli anni ha dimostrato una buona capacità nel parare i rigori. Dopo una prima parte di carriera trascorsa a difendere la porta del Milan, “Gigio” sembra essere pronto al trasferimento.

Alex Meret: nasce a Udine il 22 marzo 1997. É un calciatore italiano, portiere del Napoli. Portiere agile e reattivo, è abile nelle uscite e nel parare i rigori. Con la maglia dell’Udinese fa il suo esordio da professionista il 2 dicembre 2015, a 18 anni, nella partita del 4º turno di Coppa Italia vinta 3-1 contro l’Atalanta. Attualmente si alterna con Ospina come portiere titolare del Napoli.

Salvatore Sirigu: nasce a Nuoro il 12 gennaio 1987. È un calciatore italiano, portiere del Torino e della Nazionale italiana con la quale è stato vicecampione d’Europa nel 2012. Sirigu è un portiere affidabile, dotato di forte personalità, freddo e sicuro tra i pali. Dopo le buone stagione al Palermo è stato acquistato dal PSG nel 2011 per poi tornare in Italia (al Torino) nel 2017.

Difensori:
Francesco Acerbi: nasce a Vizzolo Predabissi il 10 febbraio 1988. È un calciatore italiano, difensore della Lazio. Ottimo difensore mancino, è un vero leader. Le fantastiche stagione giocate con la maglia del Sassuolo e della Lazio gli hanno permesso di entrare stabilmente nel giro della nazionale. La partita più importante l’ha già giocata e ha vinto, Francesco Acerbi è un leone dentro e fuori dal campo.

Alessandro Bastoni: nasce a Casalmaggiore il 13 aprile 1999. É un calciatore italiano, difensore dell’Inter.  Muove i primi passi nel settore giovanile dell’Atalanta e nella stagione 2016-2017 viene aggregato alla prima squadra guidata da Gian Piero Gasperini. L’esordio da professionista avviene il 30 novembre 2016, a 17 anni, nella gara di Coppa Italia vinta per 3-0 contro il Pescara. Il 22 gennaio 2017 debutta invece in Serie A. Dopo una buona stagione con il Parma, Antonio Conte lo conferma nella rosa della sua Inter con la quale ha vinto lo scudetto nella stagione 2020/2021. Grazie al suo ottimo piede mancino si distingue per la precisione nei passaggi e per il controllo di palla. L’elevata statura lo rende inoltre abile nel gioco aereo. Un giovane con un futuro roseo.

Leonardo Bonucci: nasce a Viterbo il 1º maggio 1987. È un calciatore italiano, difensore della Juventus e della Nazionale italiana. Nella sua carriera ha vinto nove campionati di Serie A, di cui uno con l’Inter nel 2005-2006 e otto con la Juventus (sei consecutivi dal 2011-2012 al 2016-2017 e altri due nelle stagioni 2018-2019 e 2019-2020), club quest’ultimo con cui ha conquistato anche quattro Coppe Italia (tre consecutive dal 2014-15 al 2016-17 e ancora nel 2020-21) e cinque Supercoppe di Lega (2012, 2013, 2015, 2018 e 2020).
Con la Nazionale è stato finalista all’Europeo di Polonia-Ucraina 2012 e terzo classificato alla Confederations Cup di Brasile 2013; ha inoltre preso parte a 2 spedizioni Mondiali e all’Europeo di Francia 2016. Eccelle nei contrasti e nel gioco aereo, mentre in fase offensiva ben si disimpegna nell’impostare l’azione, effettuare lanci lunghi per i compagni.

Giorgio Chiellini: nasce a Pisa il 14 agosto 1984. È un calciatore italiano, difensore della Juventus e della Nazionale italiana, delle quali è capitano. Nella sua carriera ha vinto nove campionati consecutivi di Serie A con la Juventus (dal 2011-12 al 2019-20), club con cui ha conquistato anche cinque Coppe Italia (quattro consecutive dal 2014-15 al 2017-18 e ancora nel 2020-21), cinque Supercoppe di Lega (2012, 2013, 2015, 2018 e 2020) e un campionato di Serie B (2006-07).

Come Bonucci, con la nazionale è stato finalista all’Europeo di Polonia-Ucraina 2012, ha preso parte a due spedizioni Mondiali, ha partecipato agli Europei di Austria-Svizzera 2008 e Francia 2016, e alla Confederations Cup di Sudafrica 2009. Protagonista di una costante maturazione nel corso degli anni, nella seconda parte di carriera ha migliorato la propria gestione atletica, tattica e tecnica, grazie a una sopraggiunta maggiore capacità di analizzare le fasi del gioco; inoltre, i contrasti duri che lo caratterizzavano in passato hanno lasciato spazio a interventi più puliti e precisi. Un capitano con i fiocchi per gli azzurri.

Giovanni Di Lorenzo: nasce a Castelnuovo di Garfagnana, 4 agosto 1993. É un calciatore italiano, difensore del Napoli. Dopo due ottime stagioni con l’Empoli che lo vedono protagonista della promozione in massima serie ma anche della retrocessione (nonostante i 5 goal) viene prelevato dal Napoli diventando uno dei titolarissimi della formazione partenopea. È dotato di una buona tecnica di base, coniugata ad una notevole forza e resistenza fisica. Si propone spesso in fase offensiva sulla fascia di sua competenza. Abile nel gioco aereo, si fa valere sui calci piazzati sia in fase difensiva che in fase offensiva.

Emerson Palmieri dos Santos: nasce a Santos il 3 agosto 1994. É un calciatore brasiliano naturalizzato italiano, difensore del Chelsea. Gioca nel ruolo di terzino sinistro, calciatore di grande corsa e tecnica, eccelle nel cross. È abile a saltare l’avversario per poi crossare in area. Nonostante il poco spazio trovato nel corso della stagione, il 29 maggio 2021 vince la Champions League con il Chelsea battendo il Manchester City 1-0.

Alessandro Florenzi: nasce a Roma l’11 marzo 1991. É un calciatore italiano, difensore o centrocampista del Paris Saint-Germain, in prestito dalla Roma. Dopo l’inizio carriera al Crotone, l’esplosione è arrivata con la Roma. Celebre è il suo goal da centrocampo nei gironi di Champions League contro il Barcellona nel 2015. Al termine della stagione 2018-2019, con l’annuncio dell’addio di De Rossi, Florenzi viene designato come nuovo capitano. É un giocatore molto duttile e dotato di grande resistenza fisica, sarà sicuramente fondamentale.

Leonardo Spinazzola: nasce a Foligno il 25 marzo 1993. É un calciatore italiano, difensore o centrocampista della Roma. Dopo gli inizi a centrocampo emerge come terzino sinistro ma è capace di adempiere bene al suo lavoro anche sulla fascia destra. Calciatore dalle spiccate doti fisiche e atletiche, resistente allo sforzo e che eccelle nel cambio di passo, tra le sue migliori qualità c’è il dribbling, in particolare finte, sterzate e doppi passi che gli consentono di superare con facilità l’avversario. In questa ultima stagione si è consacrato definitivamente nella Roma allenata da Paulo Fonseca diventando un titolare fisso. Spinazzola è stato paragonato a Gianluca Zambrotta, la speranza è quella di paragonarli anche sulle vittorie in nazionale.

Rafael Tolói: nasce a Glória d’Oeste il 10 ottobre 1990. É un calciatore brasiliano naturalizzato italiano, difensore dell’Atalanta, di cui è capitano. È un difensore forte fisicamente, molto veloce e bravo nell’anticipare l’avversario. All’evenienza si propone in fase offensiva come attaccante aggiunto, per poi ripiegare quando c’è il contrattacco della squadra avversaria. Grazie alle prestazioni di ottimo livello ottenute con l’Atalanta, divenuta ormai una realtà del nostro calcio, è entrato nel giro della nazionale.

Centrocampisti:
Nicolò Barella:
 nasce a Cagliari il 7 febbraio1997. É un calciatore italiano, centrocampista dell’Inter. è un centrocampista polivalente in grado di adattarsi a qualsiasi ruolo del centrocampo, potendo essere impiegato come trequartista, mediano o mezzala. Tra le sue maggiori qualità spiccano un’ottima visione di gioco, un notevole dinamismo e un’aggressività che lo portano a lottare su ogni pallone. Barella si fa notare dai grandi club grazie alle stagioni trascorse al Cagliari, proprio grazie al Cagliari oggi è il centrocampista titolare dell’Inter campione d’Italia.

Bryan Cristante: nasce a San Vito al Tagliamento il 3 marzo 1995. É un calciatore italiano, centrocampista o difensore della Roma e della nazionale italiana. Cristante è un centrocampista che può essere impiegato sia da trequartista che da mezzala. Ambidestro, dotato di buona visione di gioco e tecnica, è bravo a verticalizzare e a facilitare la manovra oltre che a inserirsi in fase offensiva. La sua altezza lo rende anche un ottimo colpitore di testa. Dispone anche di una buona forza fisica che lo aiuta a vincere i contrasti. Anche lui ha beneficiato dell’esplosione dell’Atalanta che l’ha portato a vestire la maglia della Roma.

Jorginho: nasce a Imbituba il 20 dicembre1991. É un calciatore brasiliano naturalizzato italiano, centrocampista del Chelsea e della nazionale italiana. Considerato tra i migliori centrocampisti in attività, si è affermato con la maglia del Napoli con cui ha vinto una Coppa Italia (2013-2014) e una Supercoppa italiana (2014). Dal 2018 milita nel Chelsea, con cui ha vinto una UEFA Europa League (2018-2019) e una UEFA Champions League (2020-2021). Ha una buona visione di gioco ed è un ottimo rigorista, avendo segnato in carriera la maggiori parte dei rigori calciati. Bravo in fase di non possesso e nei passaggi lunghi, sa intercettare palloni e farsi valere nei contrasti.

Manuel Locatelli: nasce a Lecco l’8 gennaio 1998. É un calciatore italiano, centrocampista del Sassuolo e della nazionale italiana. Grazie alle sue doti nell’impostazione del gioco viene impiegato principalmente come regista davanti alla difesa. Nel 2015 è stato inserito nella lista dei migliori cinquanta calciatori nati nel 1998 stilata da The Guardian. In attesa del salto in una big, Locatelli sta mostrando tutto il suo talento nel Sassuolo.

Lorenzo Pellegrini: nasce a Roma, 19 giugno 1996. É un calciatore italiano, centrocampista della Roma, di cui è capitano, e della nazionale italiana. Abile sia in fase di impostazione che in fase di interdizione. è dotato di una discreta agilità. Tra le sue caratteristiche spiccano i tempi d’inserimento, una buona visione di gioco e il tiro dalla distanza. Prima di trasferirsi alla Roma e diventarne il capitano, Pellegrini ha mostrato il suo valore al Sassuolo.

Matteo Pessina: nasce a Monza il 21 aprile 1997. É un calciatore italiano, centrocampista dell’Atalanta e della nazionale italiana. Di ruolo centrocampista centrale, può giocare anche da trequartista. Di piede sinistro, ha una buona tecnica individuale ed è molto abile negli inserimenti in fase offensiva. Abile nei movimenti senza palla, si distingue anche per i suoi rientri in fase difensiva. Come Locatelli, in attesa dell’approdo in una big, Pessina ha conquistato questa convocazione grazie alle prestazione con le maglie di Hellas Verona e Atalanta.

Marco Verratti: nasce a Pescara il 5 novembre 1992. É un calciatore italiano, centrocampista del Paris Saint-Germain e della nazionale italiana. La fantastica stagione 2011-2012 trascorsa al Pescara di Zeman (promosso in Serie A) convincono il PSG a portarlo ai piedi della Torre Eiffel. Con 27 trofei conquistati, è il calciatore più titolato della storia del club parigino e con 346 presenze totali risulta il 3º giocatore per presenze nel club parigino, ma al primo posto per quanto riguarda le competizioni europee (67). Tra i convocati è l’unico a non aver mai giocato in Serie A ma l’esperienza in campo internazionale non è seconda a nessuno.

Attaccanti:
Andrea Belotti: nasce a Calcinate il 20 dicembre 1993. É un calciatore italiano, attaccante del Torino, di cui è capitano, e della nazionale italiana. Del gioco aereo e del suo essere ambidestro fa i suoi punti di forza. L’esplosione del “gallo” arriva con la maglia del Torino che con i suoi goal ha raggiunto vari obiettivi nel corso degli anni. Belotti è dotato anche di una grande atletismo che gli ha permesso di realizzare vari goal in rovesciata.

Domenico Berardi: nasce a Cariati il 1º agosto 1994. É un calciatore italiano, attaccante del Sassuolo (di cui è il miglior marcatore della storia). Può ricoprire sia il ruolo di esterno d’attacco sia il ruolo di seconda punta. Il suo grande fiuto del goal gli ha permesso di essere considerato uno dei giovani più promettenti al mondo qualche anno fa. Nel corso delle varie sessioni di mercato molte voci lo volevano lontano dal Sassuolo ma lui indossa ancora la maglia neroverde e continua a far sognare i tifosi.

Federico Bernardeschi: nasce a Carrara il 16 febbraio1994. É un calciatore italiano, attaccante o centrocampista della Juventus e della nazionale italiana. Il dribbling è la sua qualità principale ma dispone anche di buoni doti fisiche e di un ottimo piede sui calci di rigore o sulle punizioni. Con la maglia della Fiorentina ha affascinato e fatto innamorare i tifosi della viola che però hanno visto il loro beniamino andare a vestire la maglia della Juventus dove non ha mai trovato la giusta dimensione.

Federico Chiesa: nasce a Genova, il 25 ottobre 1997. É un calciatore italiano, attaccante o centrocampista della Juventus, in prestito dalla Fiorentina. È un attaccante esterno che può giocare come ala su entrambe le fasce, in quanto è abile nell’accentrarsi sul piede destro e calciare in porta. All’occorrenza può ricoprire anche il ruolo di seconda punta. Come il suo omonimo citato in precedenza, Chiesa (figlio di Enrico) è diventato grande con la maglia della Fiorentina per poi trasferirsi alla Juventus dove sta avendo più fortuna di Bernardeschi.

Ciro Immobile: nasce a Torre Annunziata il 20 febbraio 1990) è un calciatore italiano, attaccante della Lazio. L’orgoglio di Torre Annunziata è probabilmente uno dei migliori attaccanti italiani degli ultimi anni. Prima di arrivare nella massima serie, ha condotto a suon di goal il Pescara di Zeman a una meritata promozione. Immobile ha vinto 3 volte il titolo di capocannoniere della Serie A (una volta con il Torino e due volte con la Lazio), una volta quello dell’Europa League ed è anche il miglior marcatore della storia della Lazio. Il punto più alto della sua carriera è per adesso la vittoria della scarpa d’oro nella scorsa stagione grazie ai 36 goal in un singolo campionato. Grazie a questo record è diventato il miglior realizzatore in un singolo campionato di Serie A a pari merito con Gonzalo Higuain.

Lorenzo Insigne: nasce a Napoli il 4 giugno 1991. É un calciatore italiano, attaccante del Napoli, di cui è capitano. Insieme a Ciro Immobile e a Marco Verratti, ha portato il Pescara a una storica promozione in A. Proprio grazie quella fantastica annata viene confermato nella rosa del Napoli. Con gli azzurri si è confermato un grandissimo giocatore diventando uno dei migliori marcatori della storia della società e il capitano.

Giacomo Raspadori: nasce a Bentivoglio il 18 febbraio 2000) è un calciatore italiano, attaccante del Sassuolo. È una prima punta agile e veloce, che sa adattarsi anche al ruolo di seconda punta e di esterno alto. Inizialmente sembra escludo dalla lista dei convocati per Euro 2020 ma le ottime prestazioni con il Sassuolo e con l’U21 hanno convinto il CT Mancini a portarlo in squadra.

 

 

Please enter banners and links.