Ragazza violentata a Latina, fermato 31enne: era in una fabbrica abbandonata

Sedicenne sequestrata e violentata a Latina mentre era in una microcar con un amico, è un senza fissa dimora il 31enne romeno rintracciato e sottoposto a fermo d’indiziato di delitto dagli investigatori della polizia di Latina, su disposizione della locale procura, perché gravemente indiziato della violenza sessuale avvenuta nella serata del 3 maggio scorso di cui era stata vittima la ragazza. L’uomo si trovava in una fabbrica abbandonata.

L’attività dei poliziotti della Squadra Mobile, sviluppatasi con l’ausilio di strumentazione tecnica quanto con la tradizionale raccolta di informazioni, si era concentrata sin dai primi momenti in una capillare ricerca sul territorio dell’uomo sospettato, il cui identikit era stato fornito dalle stesse vittime nell’immediatezza dei fatti.

È proprio grazie al lavoro dei poliziotti che nella questa mattina il presunto aggressore è stato rintracciato in una fabbrica abbandonata in località Pontenuovo nel comune di Sermoneta. Al momento dell’irruzione nello stabile, l’indagato è stato sorpreso nel sonno e fermato.
Fonte AdnKronos.com