Protesta navigator: “Vogliamo contratto”. Azione contro decisione De Luca di non firmare convezione

“Con la scusa del precariato sono un navigator disoccupato” e “Laureati selezionati disoccupati”

sono gli striscioni che aprono il corteo dei navigator della Campania. Il corteo, a cui partecipano circa 40 persone, è diretto a Palazzo Santa Lucia per protestare contro la decisione del presidente della Regione, Vincenzo De Luca, di non firmare la convenzione con Anpal Servizi necessaria per consentire loro di iniziare a lavorare.

“La decisione di De Luca – afferma Fabrizio, uno dei 471 navigator – è contro il Mezzogiorno. Vogliamo il contratto adesso e al Governo e all’Anpal chiediamo di risolvere questa situazione, questa empasse politica”.