Portici, gli spararono dopo le lamentele dei rumori dalla paninoteca: presi due esponenti del clan Vollaro

Stamattina la Squadra Mobile ed il Commissariato di polizia Portici-Ercolano hanno dato esecuzione a

d un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti dei pregiudicati Salvatore Panico e Gennaro Marrazzo, ritenuti gravemente indiziari di minaccia e porto in luogo pubblico di arma comune da sparo aggravati dal metodo mafioso.

Le indagini, intraprese il 28 settembre 2020 e supportate da attività tecniche, hanno permesso di raccogliere elementi probatori nei confronti dei citati PANICO e MARRAZZO, in ordine ad una violenta aggressione, avvenuta quel giorno a Villaricca (Napoli), di un cittadino reo di essersi lamentato dei rumori provenienti dalla vicina paninoteca.

L’agguato, consumato con esplosione di un colpo d’arma da fuoco nei confronti dell’autovettura in quel momento condotta dalla vittima, minacciata con la frase “porco ti uccidiamo”, era stato commissionato dal titolare dell’esercizio commerciale.

Salvatore Panico e Gennaro Marrazzo sono legati, rispettivamente, al clan Vollaro di Portici e ad un gruppo criminale attivo tra Bagnoli, Agnano e Cavalleggeri d’Aosta.