Pompei, resta l’agitazione dei vigili. I sindacati: “Amitrano dice bugìe, l’accordo non c’è”

“In merito alle dichiarazioni del sindaco Pietro Amitrano, precisiamo che non c’è stato alcun confronto con i rappresentanti dei lavoratori e non ci sono i presupposti per la risoluzione della problematica riguardante la turnazione della polizia municipale”.

A parlare, sono i rappresentanti sindacali dei caschi bianchi, quali Antonio Fascia (FP CGIL), Vincenzo Pagano (CISL FP) e Mario Russo (UIL FPL), che smentiscono categoricamente quanto dichiarato nel pomeriggio dal primo cittadino di Pompei in merito a un accordo sulla turnazione nei giorni festivi.

“Il sindaco – continuano i sindacalisti – da quasi un mese è a conoscenza che presso il tribunale di Torre Annunziata è stata presentata dai sindacati una denuncia per condotta antisindacale, per cui bisogna attendere le decisioni del giudice. Lo stesso primo cittadino che dice di essersi confrontato con i rappresentanti dei lavoratori, ad oggi non ci ha ancora convocati nonostante il sollecito del Prefetto”.

A sentir parlare i sindacati, “non comprendiamo il motivo per cui continua a dire che si è confrontato con i rappresentanti dei lavoratori sapendo di mentire. Pertanto, ribadiamo che persiste lo stato di agitazione del personale e che il primo cittadino di Pompei sta continuando nella sua azione antisindacale per giustificare i fallimenti e il taglio ai servizi”.