Pompei, dramma alla Cartiera: un bimbo di 5 anni getta la carta nel cestino di ferro e si ritrova senza il mignolo

Dramma alla Cartiera: un bimbo di cinque anni getta la carta nel cestino di ferro e si ritrova senza il mignolo.

E’ accaduto questa sera al centro commerciale La Cartiera di Pompei. Secondo quanto emerso da una prima ricostruzione dei carabinieri della stazione, guidati dal maresciallo Tommaso Canino, il bimbo dell’Agro Nocerino era in compagnia dei suoi genitori, quando si è allontanato di qualche metro per andare a gettare la carta nei cestini di metallo posizionati lungo il percorso del centro commerciale.

E’ lì che il bimbo, dopo aver gettato la carta, nel ritirare la mano si è ritrovato senza il mignolo. Il piccolo ha iniziato a gridare per il forte dolore. Attimi di terrore. Le urla dei genitori poi la corsa all’ospedale Santobono di Napoli, dove tuttora il bimbo è ricoverato.

Il piccolo non è in pericolo di vita. Tuttavia, i medici stanno operando per tentare di ricucire il dito.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Pompei che hanno sequestrato il cestino. Da una prima analisi, il cestino non presenta alcuna irregolarità.

Ancora non si riesce a capire come abbia fatto il piccolo a tagliarsi il dito. Tuttavia, le indagini procedono per ricostruire l’intera vicenda.