Palomonte: successo del Campus Estivo “Mille Avventure in Natura” – Le Video-interviste

Il Campus Estivo “Mille Avventure in Natura”, l’iniziativa messa in atto dalla Pro Loco di Palomonte nel suggestivo querceto in località di Piano Martino, a metà luglio, già dopo alcuni giorni dall’inizio alle iscrizioni ha raggiunto il numero massimo di partecipanti, fissato a 70 bambini.

Il progetto, iniziato il 2 agosto e che si concluderà il 13 agosto, sta permettendo a bambini e ragazzi di età compresa tra i 3 e i 14 anni, di avere a disposizione un Campus progettato da 3 esperti, in cui sono presenti molteplici attività ludiche, educative e sensoriali e, non per ultimo, le attività che portano alla socializzazione, elemento estremamente importante nella formazione in questa fascia di età.

Angelo Parisi, Presidente della Pro Loco, unitamente a Gianluca Robertazzi e ad altri validi collaboratori, non nascondono la gioia e la soddisfazione per il successo dell’evento già dopo i primi giorni, al punto che i genitori di bambini che non hanno potuto iscriversi, hanno chiesto che il Campus possa ripetersi nella seconda metà di agosto. Ma l’idea dei vertici della Pro Loco è di poter realizzare un Campus permanente, ovviamente, con un potenziamento delle attività e delle strutture con il supporto dell’UNPLI, in modo da poter essere attivo da giugno a settembre, ed essere a disposizione delle varie Pro Loco del territorio.

Robertazzi ha voluto sottolineare che tutte le strutture nel Campus sono state realizzate con materiali di recupero proprio per mandare ai ragazzi l’importante messaggio del rispetto dell’ambiente, evitando inutili sprechi, proprio come era tipico nelle generazioni precedenti.

La Dott.ssa Maria Rosaria Cruoglio, laureata in Scienze dell’Educazione e membro della Pro Loco, ha illustrato così alcune delle attività proposte: «L’idea di questo progetto nasce proprio dopo il lungo periodo di lockdown, quando questi bambini sono stati chiusi in casa tra videogiochi e televisione, quindi, noi abbiamo voluto valorizzare questo posto, un prezioso e incontaminato angolo della natura in cui ogni elemento del Campus è stato studiato per la socializzazione dei bambini: abbiamo l’angolo creativo dove i bambini possono esprimere i propri sentimenti attraverso la pittura, i colori; l’angolo degli animali e dell’orto, dove i bambini capiscono l’importanza di prendersi cura di se stessi, degli amici e di tutto quello che li circonda; il percorso sensoriale; l’angolo lettura e, inoltre, abbiamo a disposizione un teatrino. Tra le tante attività previste, come la mungitura e la produzione di formaggio, il progetto prevede, in questi giorni, la visita di un apicoltore dove i bambini potranno capire l’importanza delle api in natura. E’ evidente, già da questi pochi giorni, di come i bambini partecipano con grande interesse a tutte le attività che vengono loro proposte e questo, per noi, è fonte di soddisfazione, e speriamo che lo sia anche per i genitori».

Quintino Di Vona