Napoli, imbrattato con vernice il pavimento della Gaiola

Con un post su Facebook G.P. architetto di professione porta a conoscenza di un fatto che si è verificato nei pressi del parco Sommerso della Gaiola.

Nel post l’architetto scrive: “Mi rivolgo a tanti lustri e/o non lustri colleghi Architetti Napoli… Qui alla Gaiola, hanno imbrattato il pavimento lapideo con della vernice sintetica indelebile… ma degli adesivi rimovibili e riciclabili no???
Ah forse costavano troppo…forse il #mibact o Soprintendenza ed il #comunedinapoli sono a conoscenza di tale scempio… in un area marina protetta nonché sito archeologico…. Vabbè ora che l’avete pubblicato lo potranno vedere così come tutti… Ma quanta competenza straordinaria sono veramente commosso… Citando il film “Le mani sulla città” (1963) di Francesco Rosi…la storia si ripete…alla #Gaiola…un mare pubblico!”

Il professionista fa riferimento all’utilizzo di vernice rossa e bianca utilizzata per delineare un percorso per i turisti all’interno del parco archeologico, posta sul pavimento. Una soluzione quella adottata, che poteva come suggerisce l’architetto essere sostituita con del nastro adesivo colorato in modo da non imbrattare il pavimento di uno dei siti archeologici più celebri e visitati in Campania.