Napoli, auto sulle strisce pedonali con un cappello della polizia municipale in bella vista per evitare la multa

“Continuano a pervenirci segnalazioni circa gli atteggiamenti incivili degli automobilisti napoletani che parcheggiano le auto in sosta vietate. Vetture parcheggiate dinanzi agli scivoli per i disabili, sui marciapiedi, dinanzi ai passaggi pedonali”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli che poi aggiunge: “L’ultimo caso ci è stato segnalato il 25 aprile in via Mergellina, a poca distanza dagli chalet. Una automobile ferma sulle strisce pedonali con in bella vista il cappello della polizia municipale. Un modo per influenzare gli agenti? Possibile. Dai controlli, scaturiti in seguito alla nostra denuncia, è emerso che l’automobile appartiene ad un’agente in pensione della polizia municipale.

E’ realistico immaginare che il cappello, tra l’altro non più in uso nel corpo, appartenga alla dotazione della divisa risalente al periodo in cui l’agente era ancora in servizio. Il comandante della polizia municipale Ciro Esposito ci ha garantito che la proprietaria dell’automobile è stata multata e sarà denunciata per l’esposizione illegittima di un segno distintivo del corpo”.

Poi conclude: “Qualora risulti che il cappello non sia una riproduzione approfondiremo anche questo tema. Non è accettabile che le dotazioni restino in possesso agli agenti in seguito al pensionamento. Qualsiasi segno identificativo deve essere restituito al momento della conclusione del rapporto di lavoro”.