“Made in Italy”: su Canale 5 la fiction che ci ricorda perché l’Italia è un grande paese

L’Italia è un grande paese, e ogni tanto serve qualcosa per ricordarcelo. Quel qualcosa, all’inizio del 2021 in piena crisi economica e di Governo e con una pandemia di carattere mondiale, arriva dalla tv, ed è la nuova fiction targata Canale 5: “Made in Italy”

Mai nome fu più azzeccato. Vi dico la verità l’ho già vista tutta in anteprima qualche mese fa è ogni episodio è un’opera d’arte che racconta il meglio di quell’Italia bella degli anni ’70. Un omaggio alla grande bellezza fatta di nomi che oggi ci riempiono d’orgoglio. Valentino, Giorgio Armani, Krizia, Missoni, Versace, Albini, Gianfranco Ferrè, Elio Fiorucci, Miuccia Prada solo per citarne alcuni. Sono in protagonisti di un progetto televisivo che racconta gli inizi di questi grandi personaggi del nostro tempo che hanno portato il Made in Italy appunto in tutto il mondo.

Una serie televisiva tutta italiana, prodotta da Taodue e The Family, pubblicata in prima visione assoluta su Prime Video nel 2019. La serie, racconta la nascita della moda prêt-à-porter italiana nella movimentata Milano del 1974, vede come protagonista Irene Mastrangelo (interpretata da Greta Ferro), ventitreenne figlia di immigrati dal Sud, che risponde ad un annuncio di lavoro in redazione della rivista di moda Appeal. Il personaggio è ispirato a Franca Zozzani, storica direttrice di Vogue Italia.

Oltre a Greta Ferro Nel cast troviamo anche Margerita Buy nei panni di Rita Pasini, direttrice della rivista Appeal nella quale la protagonista Irene comincia a lavorare. Fiammetta Cicogna, Sergio Albelli, Maurizio Lastrico, Valentina Carnelutti, Giuseppe Cederna, Marco Bocci, Andrea Bosca, Anna Ferruzzo, Francesco Di Raimondo. Ninni Bruschetta, Erica Del Bianco, Paolo Bufalino.

Lo stilista Walter Albini ha il volto di Gaetano Bruno mentre Giorgio Armani è interpretato da Raoul BovaGianni Versace è interpretato da Achille Marciano, mentre Caterina Carpio veste i panni di Miuccia PradaSilvio Cavallo recita nel ruolo di Gianfranco Ferré.  Stefano Fregni interpreta il grandissimo Elio Fiorucci, Enrico Lo Verso è Ottavio Missoni al fianco di Claudia Pandolfi che recita il ruolo della moglie Rosita Missoni, e ancora Stefania Rocca è l’attrice che interpreta la stilista e imprenditrice Krizia. Non solo fashion designer ma anche fotografi di fama modiale come Richard Avedon interpretato da Wayne Maser e il suo fotomodello Flavio, recitato da Saul Nanni. Nel cast anche la Eva Riccobono che interpreta Antonia una modella dell’epoca.

Non solo il cast ma anche le location restituiscono lo scenario italiano, Villa Necchi diventa la casa di Walter Albini, l’edificio de La Triennale è la location delle sfilate, il lago di Como sfondo di un amore “proibito”.  E così fra un abito di Walter Albini, un defilè di Krizia e una “chiacchierata” con Giorgio Armani, le 8 puntate di “Made in Italy” raggiungono il grande schermo di Mediaset raccontando il nostro passato in una veste patinata in pieno stile fiction italiana da prima serata.

Gli Ascolti della prima serata

Gli ascolti sono stati buoni, su Canale 5 la prima puntata di Made in Italy ha incollato davanti al video 3.249.000 spettatori con uno share del 13,7%. Su Rai 1 la partita di Coppa Italia Juventus-Genoa ha conquistato 4.865.000 spettatori pari al 18,9% di share. Su Rai 2 La ragazza dei tulipani ha interessato 1.154.000 spettatori (5%). Su Italia 1 Sopravvissuto – The Martian ha raccolto 1.666.000 spettatori (7,4%). Su Rai 3 Chi l’ha Visto? è scelto da 2.195.000 spettatori con il 9,7%. Su Rete 4 Speciale Stasera Italia totalizza un ascolto medio di 1.057.000 spettatori (4,6%). Su La7 Speciale TgLa7 – Crisi di Governo ha registrato 1.335.000 spettatori con il 5,4%.