Lega Pro, la Turris non va oltre l’1-1 contro il Monopoli

La Turris non va oltre al risultato di 1-1 in casa con il Monopoli. Turris che rispetto alla trasferta di domenica con il Bisceglie schiera un 4-3-1-2 con Pandolfi che dopo i fastidi muscolari degli ultimi giorni parte titolare.

La prima occasione del match è degli ospiti che partono in contropiede e Santoro arrivato avanti ad Abagnale si fa ipnotizzare dall’estremo difensore corallino. Dopo pochi minuti scintille in campo tra le due squadre per un fallo non segnalato dal direttore di gara nei confronti della Turris. Ammoniti Franco e Sales.

La Turris attacca e ha il pallino del gioco, ma le azioni costruite dalla squadra di mister Fabiano non impensieriscono la difesa biancoverde. La prima vera occasione per la Turris arriva al minuto 26 quando Giannone premia l’inserimento di Fabiano il quale calcia e trova pronto Pozzer che devia in calcio d’angolo.

Al minuto 34 la Turris ha la migliore azione del primo tempo. Esempio alza il pallone in area, Pandolfi fa la sponda e Romano da solo davanti al portiere calcia al volo e spedisce alto il pallone.

Nella ripresa la Turris spinge sull’acceleratore e al minuto 50 trova il gol con Pandolfi che su un lancio lungo resiste alla carica di due difensori e sull’uscita del portiere tocca leggermente la sfera che va ad insaccarsi in rete.

Partita molto fisica con molti falli e molti ammoniti (anche per proteste). La Turris prova a raddoppiare e al 69esimo Pandolfi su un’azione simile a quella del gol prova un pallonetto ma la palla si perde sul fondo.

Il Monopoli cambia cinque giocatori e si riversa nella metà campo corallina che inizialmente tiene bene, ma il Monopoli sugli sviluppi di calcio di punizione riesce a trovare il pari dopo una mischia in area con Arlotti al minuto 37 della ripresa.

Nel recupero mister Scienza viene espulso per doppia ammonizione. La Turris che fino al 70′ ha tenuto bene il campo, vede sfuggirsi la possibilità di andare a punteggio pieno con una gara in meno, ma il punto ottenuto oggi è un punto molto importante in ottica salvezza.

Giovanni Costabile