Il “triplete” premia i 40 anni di attività teatrale del campagnese Antonio Caponigro – il video

40 anni ma non li dimostra, visto che di strada ne farà ancora tanta sulle tavole del palcoscenico il campagnese Antonio Caponigro insieme alla sua Compagnia “Teatro dei Dioscuri”.

Quest’anno, l’immensa passione per il teatro è stata premiata nell’ambito di due importanti Festival Teatrali di respiro nazionale: il “Sipario d’Oro” di Rovereto e la “Maschera d’Oro” di Vicenza; 3 premi a confermare ulteriomente le competenze acquisite negli anni e giunti con la commedia “Uomo e galantuomo” di Eduardo De Filippo.

Al Festival di RoveretoSipario d’Oro” 2019, Concorso Nazionale di Teatro Amatoriale, i premi per “miglior regia” e per “miglior attore” e, poi, al 3° Festival Nazionale “Maschera d’Oro” di Vicenza, premio “miglior attore”. Va sottolineato che la Compagnia “Teatro dei Dioscuri” ha avuto la nomination come migliore Compagnia del 2019.

Parlare di teatro a Campagna significa parlare de “il Gerione”, la rassegna internazionale di teatro educativo giunta alla 15a edizione e, quest’anno, con il tema “l’aquila che si credeva un pollo – prove tecniche di autostima”. “Il sistema Gerione – precisa Caponigroè un sistema territoriale fortissimo che abbiamo costituito con Teatro dei Dioscuri, il Comune di Campagna e l’Istituto Palatucci di Campagna, ai quali si sono immediatamente affiancati gli enti, con una bella intesa di programma, la Pro Loco e gli altri istituti scolastici di Campagna. Tutto questo, sotto i patrocini importanti di UNICEF, MIUR, Associazione AGITA, UILT (Unione Italiana Libero Teatro), AITA/IATA (Associazione Internazionale del Teatro Amatoriale) a cui si aggiunge da 3 anni la presenza internazionale dell’erasmus+.

Cinthia Vargas