I talebani entrano a Kabul: “Nascerà l’Emirato Islamico”

E’ caos all’aeroporto di Kabul, dove, secondo la Bbc che cita testimoni, la gente corre sulle piste pur di riuscire a salire sugli aerei e lasciare il paese. L’ambasciata Usa aveva lanciato l’allarme sulla sicurezza dell’aeroporto e la Nato assicurato il suo aiuto per gestire le evacuazioni.

“L’aeroporto di Kabul sotto tiro”: l’allerta è stata diramata dall’ambasciata Usa in Afghanistan, che riferisce di spari nello scalo della capitale. Lo rende noto la Bbc. I funzionari americani hanno ordinato ai connazionali della zona di mettersi al riparo, poiché “la situazione della sicurezza a Kabul sta cambiando rapidamente”.

I talebani hanno permesso ai loro combattenti di entrare nelle aree della capitale Kabul che sono state evacuate dalla polizia e dalle altre forze dell’ordine per “mantenere la legge e l’ordine. “La decisione è stata presa per evitare il rischio di furti e rapine in assenza di polizia e altro personale di sicurezza”, ha affermato il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid.
In precedenza, l’ordine per i talebani era di “attendere alle porte della città, senza entrare”. Gli insorti sono stati in ogni caso visti all’interno della capitale, ma la maggior parte di loro era rimasta nella periferia di Kabul, con l’idea di non voler prendere la capitale “con la forza”. La decisione di fare ingresso nella città è stata presa per garantire la sicurezza della gente e per evitare il rischio di furti e rapine, secondo quanto riferito. Il portavoce talebano Zabihullah Mujahid ha detto che in alcune aree la polizia ha lasciato il posto e altro personale di sicurezza è fuggito. I talebani hanno chiesto ai loro combattenti di non entrare nelle case o interferire negli affari personali della popolazione. “Non abbiate paura dei talebani”, ha detto Zabihullah Mujahid ai residenti di Kabul.

Due funzionari talebani hanno detto alla Reuters che non ci sarà alcun governo di transizione in Afghanistan e che i ribelli si aspettano un passaggio completo del potere nelle loro mani. Lo si legge sul sito dell’agenzia britannica. L’opzione di un governo di transizione era stata formulata dal ministro degli interni Abdul Sattar Mirzakawal.

Una soluzione politica in Afghanistan è “più urgente che mai”. Lo sostiene la Nato.

Il Consiglio di sicurezza dell’Onu si riunirà domani per discutere della situazione in Afghanistan. Lo riporta Sky News.

Sono state segnalate sparatorie in diverse parti di Kabul. Lo riportano testimoni oculari e il ministero degli interni afghano, secondo quanto riferisce il Guardian. Un portavoce dei talebani ha appena confermato che i loro combattenti sono entrati in massa nella città in risposta a un “problema di legge e ordine”.
Un ospedale di Kabul ha reso noto su Twitter che “più di 40 persone” sono rimaste ferite in scontri alla periferia della capitale afghana e sono state ricoverate, secondo quanto riporta il Guardian.

Centinaia di afgani sono giunti al valico della Porta dell’Amicizia nella città di Chaman, al confine tra Afghanistan e Pakistan. Lo riporta Sky News, pubblicando immagini delle persone alla frontiera. Molti stanno trasportando solo una borsa con le loro cose dopo essere fuggiti dalle loro abitazioni.

Fonte:ANSA.it