Gestione del cimitero a Pompei, il Comune vince il ricorso: nessun risarcimento alla Mirca

La Corte di Appello di Napoli nei giorni scorsi (Sentenza n. 5806/2019 del 09.10.2019) ha definitivamente

chiuso la vicenda della ditta Mirca s.a.s. di Sant’Antonio Abate, ex concessionaria per la gestione dei servizi cimiteriali, che aveva chiesto al Comune di Pompei un risarcimento di oltre 400mila euro, oltre interessi moratori e rivalutazione monetaria per il servizio svolto.

La Corte di Appello ha confermato la sentenza del Tribunale di Torre Annunziata (n° 1503 del 20.06.2018) condannando la Mirca al pagamento delle spese processuali.
“Siamo soddisfatti della sentenza i Appello, che conferma in pieno l’operato dell’amministrazione sulla revoca della concessione della gestione cimiteriale”, ha dichiarato il consigliere comunale di Alternativa Pompeiana, Lello De Gennaro.

“Mai più sarà concesso ai privati la gestione di un servizio così delicato in quanto sui nostri defunti non si può commerciare profitto”.

Di seguito si pubblica uno stralcio della Sentenza.