Ercolano, provvedimento disciplinare per due dipendenti della Buttol, gli spazzini disertano il servizio

I dipendenti della Buttol, la società che gestisce il servizio di raccolta rifiuti a Ercolano, nella giornata di lunedì, si sono rifiutati di svolgere il proprio turno di lavoro. Tutto questo in seguito al provvedimento disciplinare a carico di due netturbini.
“La misura – riferisce la stessa società attraverso una nota stampa – è stata necessaria in quanto sono stati sorpresi in flagranza mentre smaltivano illecitamente rifiuti provenienti da uno stabilimento che commercializza abbigliamento usato.
I due sono anche stati denunciati alla Procura della Repubblica, in seguito alle indagini condotte da polizia municipale di Ercolano e carabinieri forestali. La Buttol, che aveva segnalato alle forze dell’ordine l’ipotesi di reato attraverso un proprio ispettore, ha provveduto poi alla sospensione cautelare, in attesa di comminare l’eventuale sanzione”.
Tutto ciò – si legge ancora – “non giustifica il comportamento tenuto questa mattina dai dipendenti del cantiere di Ercolano. L’Azienda stigmatizza tale atteggiamento. Inoltre, i dipendenti che si sono rifiutati di svolgere il proprio turno di lavoro saranno denunciati alla Procura per interruzione di pubblico servizio. Non saranno questi episodi a fermare le politiche di rigore e di rispetto delle regole portate avanti dalla Buttol Srl”.