Elisabetta Franchi e Giorgio Armani portano la moda nelle case degli italiani con la tv

La moda non è solo per pochi eletti, la moda è una questione che riguarda tutti. Anche chi fa finta di non interessarsi al mondo del moda, perchè considerato frivolo, ogni mattina quando sceglie cosa indossare non fa altro che il lavoro che fanno gli stylist, che insieme alle case di moda decidono cosa far andare in passerella e di conseguenza nei negozi. Ed è grazie a due grandi nomi della moda italiana, riconosciuta come eccellenza in tutto il mondo, che la moda è entrata nelle case degli italiani, merito di quello che da molti, e da sempre, è considerato l’elettrodomestico più utilizzato: la Tv.

Elisabetta Franchi e Giorgio Armani, hanno deciso di presentare le proprie collezioni 2021 con uno show in tv. La Franchi su LA5 e Armani su LA7, hanno portato gli spettatori a sedere in una platea del tutto speciale. Per la prima volta dopo anni la moda è ritornata in tv. Era dai tempi di “Donna Sotto Le stelle”, la sfilata che si teneva ogni anno sulla celebre scalinata di Piazza di Spagna a Roma, che la grande moda italiana non andava in onda nelle case degli italiani. Un progetto, quello della Franchi e di Armani, riuscitissimo. Un modo per dire agli uomini e alle donne a casa: “La moda siete voi”.

E se Elisabetta Franchi ha sfilato nel magnifico giardino di Villa Clerici a Milano, Giorgio Armani scegli uno spazio chiuso con scenografie luminose e schermi giganti. Una sfilata che non è solo una sfilata, infatti i due show sono stati preceduti da documentari sulla vita dei due stilisti e sul lavoro che precede l’organizzazione della sfilata. E se a parlare nel docufilm di Elisabetta Franchi sono stati la stessa stilista ed il suo braccio destro Filipo Zagagnoni, Armani sceglie uno degli attori italiani più apprezzati al mondo, reduce dalla vittoria della Coppa Volpi come Miglior attore per il film “Padrenostro” alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia: Pierfrancesco Favino. La moda quindi alla portata di tutti almeno virtualmente. Un settore che occupa un giro d’affari di oltre 90 miliardi l’anno solo in Italia.

Tags: