Covid, l’ospedale da campo realizzato dall’Esercito. Nel team il Comandante Reparto Sanità di Napoli.

In questo periodo di cui si parla molto di Covid e di strutture ospedaliere sull’orlo di una crisi per la mancanza di posti letto, c’è un sistema operativo che invece sta attrezzando ospedali da campo per integrare posti letto durante l’emergenza.
È l’Esercito Italiano e il gruppo di medici che ne fanno parte. Un’eccellenza italiana che a Piacenza prima e a Perugia dopo, ha attrezzato un ospedale da campo e che nei giorni scorsi ha ospitato il primo paziente Covid. Una struttura con 34 posti per la degenza ordinaria e 3 posti di terapia semi intensiva.
Local Team ha realizzato un video e ha seguito l’arrivo del primo paziente. Il Maggiore dell’Esercito Ester Rossi spetta la collaborazione con l’ospedale e il ruolo dell’Esercito Italiano: “Il nostro ruolo è quello di togliere un po’ di pressione che hanno gli ospedali in questo contesto storico”. 
Nel team di coordinatori del progetto c’è anche un po’ di Napoli grazie alla presenza del Tenente Colonnello Mario Galati, Comandante Reparto Sanità di Napoli, che spiega: “Questa tipologia di assetto campale è stata già realizzata nella sede di Piacenza. Siamo partiti con tutti i materiali dalle diverse sedi per arrivare a perugia e allestire l’Ospedale da Campo”. 

 

Tags: