Cina, terremoto di magnitudo 6.1: centinaia di morti ed edifici crollati

Un terremoto di magnitudo 6.1 ha colpito la provincia cinese nordoccidentale del Gansu provocando centinaia di morti e numerosi danni agli edifici.

L’ultimo aggiornamento parla di 111 morti e decine di feriti, diversi edifici sono crollati e i soccorritori continuano a scavare tra le macerie nella speranza di ritrovare qualcuno in vita.
Nel Gansu si contano un centinaio di morti, mentre altri 11 sono stati registrati finora nella vicina provincia del Qinghai.

Secondo i dati dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) italiano, il sisma ha avuto ipocentro a soli 12 chilometri di profondità. Il servizio geologico statunitense Usgs ha individuato l’epicentro nei pressi della città di Linxia. Sono seguite diverse forti scosse di assestamento.

Fonte:Ansa.it