Castellammare, intesa tra Eav e Comune per il rilancio del servizio di trasporto

“Facendo seguito al primo incontro avvenuto lo scorso 10 maggio, oggi a Palazzo Farnese con il presidente Umberto De Gregorio sono state attualizzate e concretizzate le attività poste in essere con Eav, che ha prontamente risposto alla volontà di avviare il tavolo tecnico per intraprendere un dialogo costruttivo con la Regione Campania e con il presidente della commissione regionale trasporti Luca Cascone”. 

Lo afferma il sindaco di Castellammare di Stabia, Gaetano Cimmino, riferendosi al progetto di rilancio del servizio di trasporto Eav.
“Sarà compito dell’amministrazione comunale – aggiunge Cimmino -, così come sancito nell’odierno incontro, di predisporre accurata e dettagliata nota alla Regione Campania per illustrare sia la nevralgica posizione della struttura, sia le funzioni e le finalità della stessa nell’ambito del programma di riqualificazione e rigenerazione di quella parte del territorio e dell’intero ambito cittadino, comprese le limitrofe aree che si servono del servizio di trasporto Eav.
Nessun elemento ostativo, inoltre, alla compartecipazione privata all’attuazione dell’intervento, sempre e comunque finalizzato alla riapertura della fermata di Castellammare Terme. Il presidente De Gregorio, nel condividere le finalità, ha ribadito che ai fini della riapertura della fermata è fondamentale la ripresa dell’attività termale nel complesso delle Antiche Terme di Stabia”.
E al riguardo, è stato precisato che l’amministrazione ha già predisposto un provvedimento di indirizzo finalizzato alla redazione di una procedura pubblica volta ad individuare un soggetto a cui affidare la valorizzazione e il rilancio delle Terme.