Calcio Serie D, sta nascendo il nuovo Savoia: preso Matteo Langella. Riconfermati Scalzone e Coppola

Prosegue, incessantemente, il lavoro del Direttore Sportivo Carlo Musa per definire la rosa a disposizione di Mister Aronica in vista della stagione 2020-2021. Oggi, il ritorno con il Savoia di Matteo Langella. Il giovane calciatore ha firmato il contratto che lo legherà nuovamente al club di Piazzale Gargiulo.

Ecco le sue prime parole in maglia bianca: “È un onore giocare con il Savoia: ci ho già giocato ma nella Berretti. Quest’anno per me sarà la prima volta in prima squadra: sono emozionato ma anche carico per questa avventura! Avevo anche altre proposte, ma appena è arrivata la chiamata del Savoia non avevo più dubbi e ho fatto questa scelta con tanto entusiasmo e voglia di fare bene sia per me che per la società e per i tifosi”.

Langella nasce a Torre Annunziata nel 1997. Oplontino Doc, cresce nel settore giovanile del Savoia. Inizia la sua carriera in prima squadra in Serie D con la Sarnese. Con la maglia granata ha disputato 4 stagioni nel massimo campionato dilettantistico nazionale totalizzando 98 presenze e tre reti. Nella scorsa stagione si è distinto con la maglia del Nola nel Girone I di Serie D, con un bottino di 19 presenze.

E intanto il club di Torre Annunziata ha rinnovato il contratto con l’attaccante Angelo Scalzone e con il portiere Domenico Coppola.

Ci sono calciatori che passano, altri che lasciano il segno… poi c’è Angelo Scalzone. La dichiarazione d’amore del bomber oplontino, nel giorno della firma sul contratto, non ha bisogno di altre parole.

“Ho scelto ancora Torre Annunziata – ha esordito Scalzone – perché lottare con questa maglia penso che abbia un sapore diverso. Credo che giocare qui significhi sposare un ideale. E nel momento in cui capisci a pieno cosa vuol dire giocare per questi colori, allora puoi giocare in questo stadio. A volte penso alle emozioni, ai gol, le esultanze, i momenti dell’anno scorso e credo di essere in debito con queste persone, con questa Società. Mi hanno fatto ritornare la voglia di ridere, di giocare. Sinceramente non vedo l’ora di iniziare, di mettere piede al Giraud, ritornare nello spogliatoio ed occupare il mio posto, segnare e correre sotto la Curva. Perchè poi, alla fine, mi sento uno di voi! Ci vediamo presto”.

Anche il talentuoso portiere Domenico Coppola vestirà ancora la maglia oplontina. “Dodo”, come viene soprannominato l’estremo difensore cresciuto nel Torino, si è detto entusiasta all’alba della sua seconda stagione in quel di Torre Annunziata: “Sono contento di ritornare a Torre Annunziata, dove l’anno scorso mi sono trovato molto bene grazie all’ambiente societario ed alla tifoseria calorosa e presente in ogni partita. Quando mi hanno richiamato per rinnovare un altro anno, non ho avuto dubbi e sono stato molto contento”.

Obiettivo stagionale?

“Se dovesse essere Serie D, cercheremo, a tutti i costi, di vincere il campionato per portare il Savoia in Serie C dove merita di stare e regalare questa gioia ai tifosi. Invece se sarà Serie C, l’obiettivo dovrà essere cercare, in tutti modi, di fare una stagione positiva. Ringrazio Mister Parlato e Mister Battisti, ma soprattutto Mister Iardino che mi ha fatto crescere e mi ha seguito l’anno scorso.

Allo stesso tempo sono impaziente di iniziare a lavorare con i nuovi mister e lo staff tecnico. Ringrazio anche il Presidente Mazzamauro, il Direttore Carlo Musa e il Direttore Giovanni Rais per avermi dato la possibilità di ritornare a giocare per questa storica maglia e in questa bellissima piazza. Ai tifosi voglio dire che mi impegnerò al massimo per portare a termine quello che avevamo iniziato l’anno scorso. Sono certo che sarà un anno pieno di vittorie e soddisfazioni: ci vediamo presto e sempre forza Savoia!”.