Calcio Serie A: Mario Mandžukić e la maledizione del numero 9 del Milan

Nelle ultime ore è arrivata l’ufficialità della firma di Mario Mandžukić con il Milan. Il croato ha scelto il numero 9 per la sua corsa allo scudetto. Dal 2015 al 2019 Mario Mandžukić è stato un giocatore fondamentale per la Juventus targata Massimiliano Allegri (che vedeva in lui doti da difensore centrale). Il croato è molto amato dai tifosi bianconeri che ora dovranno abituarsi a vedere il loro ex beniamino con la maglia del Milan.

Il Milan è primo in classifica grazie a una chimica di squadra al limite della perfezione e l’acquisto di Mario Mandžukić porta un mix di esperienza, aggressività e leadership nella squadra di un eterno Zlatan Ibrahimovic. Il nuovo giocatore di Pioli indosserà la numero 9 che negli ultimi anni è stata indicata come una maglia maledetta.

Tutti ricorderanno di Filippo (Pippo) Inzaghi che con la sua numero 9 ha portato il Milan di Berlusconi e Galliani sul tetto d’Europa e del mondo. Dopo Pippo Inzaghi che ha segnato 126 goal, la 9 rossonera è passata ad Alexandre Pato che dopo aver brillato con la numero 7, ha avuto un netto crollo dopo aver ereditato il numero di Inzaghi.

Alessandro Matri si rivela il peggior numero 9 dopo l’addio di Inzaghi con un solo goal. Fernando Torres che è stato uno degli attaccanti migliori al mondo, non è stato capace di replicare quanto fatto all’Atletico Madrid e anche lui, come Matri, segna un solo goal con i rossoneri.

La numero 9 torna di nuovo a tingersi con il tricolore con Mattia Destro che era visto come uno degli attaccanti più promettenti del nostro campionato. Sfortunatamente però neanche lui riesce a spezzare la maledizione e segna solo 3 goal. Dopo la carovana di goal segnati con lo Shakhtar Donetsk, Luiz Adriano prova a restituire la giusta importanza a quel numero maledetto ma segna solamente 6 volte.

Il migliore dopo Inzaghi è quasi a sorpresa Gianluca Lapadula che insacca il pallone alle spalle del portiere 8 volte in 29 presenze. Bene in Europa League ma male in campionato è il riassunto dell’esperienza di Andrè Silva che timbra il cartellino solamente 2 volte con la numero 9 rossonera.

L’ultimo che ha cercato di sfatare questo tabù è stato il polacco Krzysztof Piatek che dopo aver sorpreso tutti con la maglia del Genoa, prova a replicarsi con il Milan senza però riuscirci. Ora tocca a Mario Mandžukić  ma questa volta i tifosi oltre ai goal sperano nel tricolore.

Francesco Pio Scaramozza