Calcio Lega Pro, Juve Stabia-Catanzaro 0-0. Mister Caserta: “Pari che vale oro”

Un pareggio che vale oro. Quello conquistato stasera dalla Juve Stabia nella gara casalinga contro il Catanzaro, che resta a quota nove punti di distanza.

Di ciò ne è convinto anche il tecnico gialloblù Fabio Caserta, il quale sottolinea che “il primo tempo è stato un po’ sofferto, ma siamo stati bravi nel secondo tempo a riprenderci e a fare la partita. Contento per il risultato, adesso bisogna ricominciare subito a lavorare in vista della gara di Monopoli”.

Soddisfatto del risultato anche Mastalli: “Il nostro obiettivo era non perdere, abbiamo ottenuto un risultato importante contro una squadra forte, faccio i complimenti a tutti i miei compagni di squadra, adesso testa alla prossima partita”.

A Branduani il merito di aver salvato il risultato: “Contento per il rigore parato ma soprattutto per il punto conquistato e per l’ottima partita disputata da tutta la squadra. Bisogna mantenere alta la concentrazione per affrontare nel migliore dei modi la gara di Monopoli”.

La Lega, vista la richiesta avanzata dalla società Monopoli, in relazione alla concomitanza di altro evento nella Città di Monopoli, ha disposto che la gara Monopoli-JuveStabia di domenica 17 Febbraio 2019, allo Stadio “Vito Simone Veneziani”, di Monopoli, abbia inizio alle ore 16.30, anziché alle ore 14.30.

IL TABELLINO

Juve Stabia-Catanzaro 0-0

Juve Stabia: Branduani, Vitiello Marzorati Troest Allievi; Calò Mastalli Carlini (69’ Elia); Melara (69’ Mezavilla) Torromino (75’El Ouazni) Paponi. A disposizione: Venditti Schiavi Vicente Castellano Viola Dumancic Sinani Canotto Germoni. Allenatore: Fabio Caserta.

Catanzaro: Furlan; Celiento Figliomeni (13’ Signorini) Riggio Maita Iuliano Casoli Statella Favalli (78’ Nicoletti) D’Ursi (78’ De Risio) Ciccone (65’ Giannone). A disposizione: Elezaj Pambianchi Eklu Kanoute Lame Mittica Posocco Fishnaller. Allenatore: Gaetano Auteri.

Arbitro: Giovanni Ayroldi della sez. AIA di Molfetta.

Assistenti: Catamo della sez. AIA di Saronno e Avalos della sez. AIA di Legnano.

Note: Ammoniti: Allievi (JS) Statella (CZ); Angoli: 2-5; Recuperi: 2’-3’