Al via le selezioni per 96 agenti di polizia municipale al Comune di Napoli

Avviso di selezione pubblica, per titoli ed esame, per il reclutamento a tempo determinato e pieno

di 96 agenti di polizia municipale (categoria C1) in esecuzione delle deliberazioni di Giunta Comunale n. 60 del 27/02/2019 e n. 214 del 13/05/2019 relative alle assunzioni di area di vigilanza programmate con deliberazione di G.C. 622 del 14/12/2018, finanziate con le risorse di cui all’art. 35-quater del D.L. n. 113/2018.

E’ possibile presentare la domanda alla procedura selettiva collegandosi al seguente indirizzo:
http://portaleselezioni.comune.napoli.it

Il termine di presentazione delle domande di partecipazione è fissato alle ore 12,00 del 04/10/2019
L’avviso del bando è stato pubblicato sulla G.U. 4^ serie Speciale Concorsi ed Esami n. 73 del 13/09/2019

 

Di seguito il bando completo

COMUNE DI NAPOLI – DIREZIONE GENERALE AREA RISORSE UMANE

(allegata alla disposizione dirigenziale n. 222 dell’11 settembre 2019)

Avviso di selezione pubblica, per titoli ed esame, per il reclutamento a tempo determinato e pieno di n. 96 agenti di polizia municipale (categoria C1) in esecuzione delle deliberazioni di Giunta Comunale n. 60 del 27/02/2019 e n. 214 del 13/05/2019 relative alle assunzioni di area di vigilanza programmate con deliberazione di G.C. 622 del 14/12/2018, finanziate con le risorse di cui all’art. 35-quater del D.L. n. 113/2018.

IL DIRETTORE GENERALE ED IL RESPONSABILE DELL’AREA RISORSE UMANE

Visti:

  •   il D. Lgs. 165/2001 e s.m.i “Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche” e successive modificazioni e integrazioni;
  •   il D. Lgs. 267/2000 e s.m.i., “Testo Unico degli Enti Locali”;
  •   il DPR 445/2000 e s.m.i., recante disposizioni legislative in materia di documentazione

    amministrativa;

  •   il D. Lgs. 196/2003 e s.m.i., recante disposizioni in materia di protezione dei dati personali;
  •   il D. Lgs 81/2015 “Disciplina organica dei contratti di lavoro e revisione della normativa in tema

    di mansioni, a norma dell’articolo 1, comma 7, della legge 10 dicembre 2014, n. 183”;

  •   il D. Lgs.198/2006 “Codice delle pari opportunità tra uomo e donna”;
  •   Il D. L. n. 113/2018 Disposizioni urgenti in materia di protezione internazionale e immigrazione,

    sicurezza pubblica, nonché misure per la funzionalità del Ministero dell’interno e l’organizzazione e il funzionamento dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata.

  •   il vigente CCNL Funzioni Locali;
  •   la deliberazione di Giunta Comunale n. 622 del 14.12.2018 avente ad oggetto “ Aggiornamento

    della programmazione delle assunzioni per l’anno 2018 approvata con deliberazioni di G.C. n. 61 /2018 e 397/2018: assunzione a tempo determinato per il triennio 2018-2020 di agenti di polizia municipale (categoria C) finanziata con le risorse di cui all’art. 35-quater del D.L. n .113/2018”;

  •   la deliberazione di Giunta Comunale n. 60 del 27/02/2019.2019 avente ad oggetto “Assunzione a tempo determinato nell’anno 2019 (scadenza 31/12/2020) di n. 43 agenti di polizia municipale (categoria C) a completamento della programmazione di cui alla deliberazione di G.C. n. 622 del 14.12.2018, finanziata con le risorse di cui all’art. 35-quater del D.L. n .113/2018”;
  •   la deliberazione di Giunta Comunale n. 214 del 13 maggio 2019 avente ad oggetto “Piano Triennale del fabbisogno di personale 2019 – 2021. Rideterminazione della dotazione organica dell’Ente;

    R E ND O NO NO T O

    che è indetta una selezione pubblica per titoli ed esame per il reclutamento a tempo determinato e pieno di n. 96 Agenti di Polizia Municipale – categoria C – posizione economica C1, con contratto di lavoro sino al 31/12/2020.

    Il rapporto di lavoro, instaurato ai sensi dell’art. 36 del D.Lgs. n. 165/2001, sarà regolato da un contratto individuale a tempo determinato nonché dalle norme vigenti che disciplinano il rapporto di lavoro di pubblico impiego.

    Il trattamento economico è quello previsto per il profilo professionale corrispondente a quello di Agente di Polizia Municipale – categoria C – posizione economica C1 secondo il vigente CCNL del Comparto Funzioni Locali.

    Riserva per i posti banditi

    Ai posti messi a concorso si applica la riserva del 20% pari a n. 19 unità ai sensi dell’art. 1014 comma 1, lettera b del D.Lgs 15 marzo 2010, n. 66 e successive modificazioni ed integrazioni a favore dei militari volontari in ferma breve o in ferma prefissata delle Forze Armate, congedati senza demerito ovvero durante il periodo di ferma nonché dei volontari in servizio permanente, qualora ne facciano domanda. Detta riserva si applica anche agli ufficiali di complemento in ferma biennale e agli ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta ex art. 678 del D.Lgs 15 marzo 2010, n.66.

ART. 1
Requisiti per l’ammissione

Gli aspiranti possono partecipare alla selezione se in possesso, alla data di scadenza dei termini di presentazione della domanda, fissata per le ore 12:00 del giorno 04/10/2019, dei seguenti requisiti:

  •   cittadinanza Italiana ovvero cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea con adeguata conoscenza della lingua italiana (i cittadini degli stati membri della U.E. devono possedere i requisiti di cui al D.P.C.M. n. 174 del 07/02/94);
  •   età non inferiore ai 18 anni e non superiore al limite ordinamentale previsto per il collocamento a riposo;
  •   possesso dei requisiti previsti all’art. 5, comma 2, della legge n. 65/1986 per il conferimento della qualifica di Agente di Pubblica Sicurezza e precisamente:
    • –  Godimento dei diritti civili e politici, anche negli Stati di appartenenza o di provenienza, se cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea;
    • –  Non aver subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo e non essere stato sottoposto a misura di prevenzione;
    • –  Non essere stato espulso dalle Forze Armate o dai Corpi militarmente organizzati o destituito dai pubblici uffici.
  •   posizione regolare nei confronti degli obblighi militari per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985, ai sensi dell’art. 1 legge 23/08/1984, n. 226;
  •   non aver esercitato il diritto di obiezione di coscienza, per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985 prestando servizio civile in sostituzione di quello militare. Resta salvo quanto previsto dall’art. 15, comma 7-ter, della legge n. 230/1998, per coloro che hanno rinunciato allo status di obiettore di coscienza;
  •   idoneità fisica, senza limitazioni, allo svolgimento di tutte le mansioni relative al profilo di Agente di Polizia Municipale, anche con riferimento ai requisiti di cui al D.M. 28.04.1998 per il porto d’armi. Tale idoneità sarà accertata dall’Amministrazione ai sensi del D. Lgs n. 81/2008.
  •   possesso del titolo di studio del diploma di scuola secondaria di secondo grado, conseguito previo superamento di un corso di studi di durata quinquennale. In caso di titolo di studio conseguito all’estero l’assunzione sarà subordinata al rilascio, da parte delle autorità competenti, del provvedimento di equivalenza del titolo di studio posseduto, al titolo di studio richiesto dal presente avviso di selezione, così come previsto dall’art. 38 del DLgs n. 165/2001.
  •   possesso della patente di guida di categoria B, senza limitazioni, ad eccezione del codice 01 (obbligo di lenti)
  •   non aver riportato condanne penali, né avere procedimenti penali in corso, che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione di un rapporto di impiego con la pubblica amministrazione;
  •   non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico;

    I candidati, inoltre, dovranno possedere i seguenti requisiti specifici di idoneità che, dichiarati in domanda, andranno certificati all’atto dell’assunzione:

  1. a)  acutezza visiva uguale o superiore a complessivi 16/10, con almeno 7/10 nell’occhio peggiore, raggiungibile anche con correzione;
  2. b)  visus naturale uguale o superiore a complessivi 7/10, con almeno 2/10 nell’occhio peggiore;
  3. c)  normalità del senso cromatico, luminoso e del campo visivo;
  4. d)  funzione uditiva normale, senza ausilio di protesi, su base di esame audiometrico tonale.

I candidati non dovranno, inoltre, trovarsi nelle condizioni di disabilità di cui all’art. 1 della legge 68/99 e s.m.i. (art. 3 comma 4 legge 68/99)

Per il venir meno dei requisiti di ammissione, l’Amministrazione può disporre in ogni momento l’esclusione del candidato.

ART. 2
Tassa di concorso
In sede di compilazione on line della domanda di ammissione dovrà essere allegata, a pena di esclusione, la ricevuta del versamento della tassa di concorso pari ad € 15,00, corrisposta sul seguente

conto corrente postale n. 13178801 intestato a: Comune di Napoli – Tasse Concorso IBAN: IT97Y0760103400000013178801

La causale del versamento da indicarsi è: “Versamento tassa di concorso selezione reclutamento a tempo determinato di 96 Agenti di Polizia Municipale cat.C”
La tassa di concorso non è rimborsabile.

ART. 3
Termini e modalità di presentazione della domanda

Coloro che intendono partecipare alla selezione dovranno redigere la domanda on-line utilizzando il link disponibile collegandosi alla Home page del Comune di Napoli al seguente indirizzo: www.comune.napoli.it.
I termini di presentazione delle domande decorrono dalla data di pubblicazione del presente avviso fino alle ore 12,00 del giorno 04/10/2019.

La trasmissione della domanda è comprovata da apposita certificazione elettronica.

ART. 4
Dichiarazioni che devono essere contenute nella domanda

Nella domanda di ammissione alla selezione, redatta secondo le modalità descritte al punto precedente, gli/le aspiranti devono dichiarare, ai sensi dell’art. 46 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, sotto la propria responsabilità, consapevoli delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del medesimo D.P.R. nell’ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, uso o esibizione di atti falsi contenenti dati non più rispondenti a verità ed a pena di esclusione, quanto segue:

  •   il cognome e nome;
  •   la data e luogo di nascita;
  •   la residenza anagrafica;
  •   il possesso della cittadinanza italiana ovvero lo status di cittadino europeo come indicato al punto 1) dei “Requisiti”;
  •   i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea, oltre ai requisiti in elencazione, devono dichiarare di:
    • –  godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;
    • –  avere adeguata conoscenza della lingua italiana;
  •   il possesso dei diritti civili e politici;
  •   il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
  •   per i candidati di sesso maschile di essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva o di servizio militare;
  •   per i candidati di sesso maschile di non aver esercitato il diritto di obiezione di coscienza, prestando servizio civile in sostituzione di quello militare.
  •   il possesso del titolo di studio richiesto dal bando con l’indicazione, della data in cui è stato conseguito, dell’Istituto che lo ha rilasciato e della votazione conseguita (per i titoli di studio conseguiti all’estero è richiesta la dichiarazione di equivalenza ai sensi della vigente normativa in materia);
  •   di non aver riportato condanne penali, né avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione di un rapporto di impiego con la pubblica amministrazione;
  •   di non essere esclusi/e dall’elettorato politico attivo e di non essere stati/e destituiti/e o dispensati/e dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero dichiarati/e decaduti/e da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127, primo comma, lettera d) del Testo Unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3;
  •   l’idoneità fisica, senza limitazioni, a tutte le mansioni da svolgere per il profilo di agente di polizia municipale;
  •   il possesso, con indicazione degli estremi, della patente di guida di categoria B, senza limitazioni, ad eccezione del codice 01 (obbligo di lenti)
  •   l’eventuale appartenenza ad una delle categorie che nei pubblici concorsi hanno diritto alla preferenza a parità di merito e a parità di titoli, elencate nel D.P.R. 487/94 art. 5 e ss.mm.ii. La mancata dichiarazione esclude il concorrente dal beneficio;
  •   (eventuale)- di aver diritto alla riserva di posti prevista dalla legge: ovvero ai sensi dell’art. 1014 comma 1, lettera b del D.Lgs 15 marzo 2010, n.66 e successive modificazioni ed integrazioni, di appartenere o essere appartenuto alla seguente categoria:

     militari volontari in ferma breve o in ferma prefissata delle Forze Armate, congedati senza demerito ovvero durante il periodo di ferma nonché volontari in servizio permanente, qualora ne facciano domanda;

 ufficiali di complemento in ferma biennale o ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta ex art. 678 del D.Lgs 15 marzo 2010, n.66.

  •   di essere in possesso dei requisiti previsti all’art. 5, comma 2, della legge n. 65/1986 per il conferimento della qualifica di Agente di Pubblica Sicurezza elencati all’art. 1 del presente bando;
  •   di essere in possesso dei requisiti specifici di idoneità elencati all’art. 1 del presente bando;

    ed inoltre il candidato, nella stessa domanda di partecipazione, deve dichiarare parimenti a pena di esclusione:

  •   il recapito telefonico nonché l’indirizzo di posta elettronica o PEC personale (se in possesso) presso il quale, ad ogni effetto, sarà fatta qualsiasi comunicazione inerente e scaturente dalla presente selezione;
  •   di aver preso visione del contenuto dell’avviso di selezione in oggetto ed in particolare delle modalità di pubblicazione delle comunicazioni ai candidati e di accettare, altresì, tutte le disposizioni in esso previste;
  •   di aver ricevuto l’informativa sul trattamento e diffusione anche in Internet dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/03 inserita all’interno dell’avviso di selezione e, pertanto, di autorizzare l’utilizzo dei propri dati personali nel rispetto del medesimo decreto legislativo e delle disposizioni vigenti.

    Alla domanda andrà allegata, in formato digitale, a pena di esclusione,

    •   la ricevuta del versamento della tassa di concorso di cui all’art. 2
    •   copia di un documento di identità

      ART. 5 Commissione esaminatrice

      Con successivo atto dell’Amministrazione verrà nominata una Commissione esaminatrice cui competerà la responsabilità della gestione degli atti relativi alla procedura selettiva.

      ART. 6
      Prova di efficienza fisica

      I candidati che avranno proposto domanda di partecipazione alla presente procedura dovranno sostenere una prova per la verifica del possesso dell’efficienza fisica necessaria allo svolgimento dei compiti di istituto che consisterà nelle seguenti attività da eseguirsi in sequenza:

per i candidati di sesso maschile:

a) b) c)

per le a) b) c)

corsa di 800 metri piani da compiersi nel tempo massimo di 4 minuti
salto in alto di una altezza di 105 centimetri da superarsi in un massimo di tre tentativi 5 sollevamenti alla sbarra continuativi da compiersi nel tempo massimo di 2 minuti

candidate di sesso femminile:
corsa di 800 metri piani da compiersi nel tempo massimo di 5 minuti
salto in alto di una altezza di 90 centimetri da superarsi in un massimo di tre tentativi 2 sollevamenti alla sbarra continuativi da compiersi nel tempo massimo di 2 minuti

Il mancato superamento anche di una delle tre attività sopra descritte comporterà la non ammissione dell’aspirante al prosieguo del procedimento selettivo.

La pubblicazione del calendario di convocazione per la prova di efficienza fisica avverrà sul sito istituzionale del Comune di Napoli ( www.comune.napoli.it) nonché nella sezione “Amministrazione Trasparente”, nell’area dedicata ai “bandi di concorso”, con indicazione del luogo, giorno e ora di svolgimento della prova nonché qualunque eventuale comunicazione relativa al presente avviso.

La pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti di legge,

I candidati dovranno presentarsi puntualmente presso il luogo e l’ora stabilita muniti di un valido documento di riconoscimento e della ricevuta rilasciata dal sistema informatico al momento della compilazione on-line della domanda.

I candidati che avranno superato la prova di efficienza fisica saranno ammessi alla prova scritta di cui al punto seguente.

Art. 7 Prova scritta

Verrà reso noto mediante pubblicazione del calendario di convocazione sul sito istituzionale del Comune di Napoli ( www.comune.napoli.it) nonché nella sezione “Amministrazione Trasparente”, nell’area dedicata ai “bandi di concorso”, l’elenco dei candidati ammessi, il luogo, il giorno, l’ora di svolgimento della prova scritta nonché qualunque eventuale comunicazione relativa al presente avviso. La pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti di legge, anche ai fini dell’esclusione.

La prova scritta consisterà nella soluzione di appositi quesiti a risposta chiusa su scelta multipla e verterà sugli argomenti di seguito indicati:

  •   nozioni di diritto costituzionale e degli Enti Locali:
  •   normativa sulla Polizia Locale: Legge n. 65 del 7 marzo 1986 “legge quadro sull’ordinamento

    della Polizia Municipale”

  •   nozioni di diritto penale con particolare riferimento ai delitti dei pubblici ufficiali contro la

    pubblica amministrazione.

  •   nozioni di procedura penale con particolare riferimento all’attività di polizia giudiziaria
  •   il sistema sanzionatorio delle violazioni amministrative: Legge n.689 del 24 novembre 1981 “

    Modifiche al sistema penale”

  •   Codice della strada ( D.Lgs. 285/1992)
  •   Regolamento di Polizia Municipale del Comune di Napoli
  •   nozioni di lingua inglese.
  •   conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

    I candidati devono presentarsi puntualmente presso il luogo e l’ora stabilita muniti di un valido documento di riconoscimento e della ricevuta rilasciata dal sistema informatico al momento della compilazione on-line della domanda.

    La suddetta prova, per la quale è attribuibile un punteggio massimo di 30 punti, si intende superata in caso di raggiungimento di un punteggio minimo di 18/30.

    L’assenza dalla sede di svolgimento delle prove nella data e nell’ora stabilita, ancorché dovuta a cause di forza maggiore, comporterà l’esclusione dalla selezione.

    Art. 8
    Valutazione del titolo di studio

    In aggiunta al punteggio acquisito dal candidato all’esito della prova scritta, verrà attribuito un ulteriore punteggio per il titolo di studio posseduto, indicato quale requisito di ammissione, con le modalità che seguono:

     Punteggio attribuito in relazione al voto conseguito con il diploma di scuola secondaria di secondo grado (max punti 6)

o Votazione espressa in sessantesimi

Votazione da

a

Punteggio attribuito

36

42

Punti 3

43

48

Punti 4

49

54

Punti 5

55

60

Punti 6

o Votazione espressa in centesimi

Qualora dalla domanda non dovessero risultare i voti ottenuti per il conseguimento del diploma di cui all’art. 1, agli stessi verrà attribuito il punteggio minimo previsto dalla tabella di valutazione.

Art. 9 Valutazione ulteriori titoli

È valutato il possesso di ulteriori titoli di studio di livello superiore a quello richiesto per l’ammissione, per i quali è attribuito un ulteriore punteggio pari a:

  • –  in caso di possesso di Laurea Triennale: punti 1
  • –  in caso di possesso di Laurea almeno quadriennale Vecchio Ordinamento ovvero Laurea

    Specialistica o Magistrale Nuovo Ordinamento: punti 2
    Il titolo superiore assorbe il titolo di livello inferiore (max un titolo valutabile).

    Per il possesso di un titolo di studio post-laurea è attribuito un ulteriore punteggio pari a punti 1 (max un titolo valutabile).

    Per il possesso della patente di guida di tipo A è attribuito un punteggio ulteriore pari a punti 1.

    Pertanto, complessivamente per il possesso dei “titoli ulteriori” a quello di accesso, come previsti dal presente articolo, potranno quindi essere attribuiti massimo 4 punti.

    Art. 10 Graduatoria

    Il punteggio acquisito all’ esito positivo della prova scritta, sommato al punteggio relativo ai titoli di studio, costituirà la graduatoria generale definitiva che verrà pubblicata sul sito istituzionale dell’ente (www.comune.napoli.it) nonché nella sezione “Amministrazione Trasparente”, nell’area dedicata ai “bandi di concorso”.

    Nella graduatoria, a parità di punteggio, si applicano nell’ordine i titoli di preferenza previsti dall’art. 5, comma 4 del DPR n. 487/94 e ss.mm.ii,

    A parità di merito e di titoli di preferenza, la precedenza è determinata:

Votazione da

a

Punteggio attribuito

60

70

Punti 3

71

80

Punti 4

81

90

Punti 5

91

100

Punti 6

 dal numero dei figli a carico, indipendentemente dal fatto che l’aspirante sia coniugato o meno.

 dall’aver prestato lodevole servizio nelle Amministrazioni Pubbliche.
 dalla più giovane età, ai sensi dell’art.3,comma 7, della legge 127/1997, come modificata dall’articolo 2 della legge 16 giugno 1998, n.191.

ART. 11 Sottoscrizione dei contratti

I candidati risultati vincitori nella graduatoria relativa al profilo professionale oggetto della presente selezione, fermo restando quanto previsto dal successivo art. 13, saranno convocati per la sottoscrizione di un contratto individuale di lavoro a tempo determinato sino al 31/12/2020, ed inquadrati nel profilo di agente di polizia municipale.

Saranno considerati rinunciatari i candidati che non stipuleranno il contratto individuale di lavoro entro il termine fissato dall’Amministrazione Comunale.

Il venir meno dei requisiti di idoneità alle mansioni intervenuti durante il rapporto di lavoro comporterà la risoluzione dello stesso.

Art. 12
Sanzioni per dichiarazioni mendaci, atti falsi o non corrispondenti a verità

L’accertamento di dichiarazioni mendaci, produzione di atti falsi o comunque non corrispondenti a verità, comporterà l’annullamento del contratto stipulato, fatte salve tutte le altre iniziative di legge, oltre che la cancellazione dalla graduatoria.

Art. 13 Trattamento dei dati personali

L’Amministrazione Comunale, con riferimento al D. Lgs. 196/2003 e s.m.i., recante disposizioni in materia di protezione dei dati personali si impegna ad utilizzare i dati personali forniti dall’aspirante solo per i fini istituzionali e per l’espletamento delle procedure previste dal presente avviso.

Art. 14 Disposizioni Finali

L’Amministrazione procederà ad effettuare idonei controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive di certificazione ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. 445/2000.

Qualora per ragioni di urgenza si provveda all’immissione in servizio prima dell’ esito delle verifiche di cui sopra, il rapporto di lavoro sarà immediatamente risolto se dall’esito dei controlli successivi risultino motivi ostativi all’assunzione.

Il Comune di Napoli si riserva la facoltà di revocare, sospendere o prorogare le procedure disciplinate dal presente avviso di selezione.

Il Comune di Napoli si riserva, altresì, il diritto di non procedere alla costituzione dei rapporti di lavoro a tempo determinato qualora si determinassero condizioni limitative delle assunzioni, senza che gli aspiranti possano sollevare diritti di chiamata in servizio.

Eventuali chiarimenti relativi al presente avviso potranno essere richiesti a mezzo e mail all’indirizzo di posta elettronica dedicato portaleselezioni@comune.napoli.it.