Gestione rifiuti nel caos a Boscoreale: i dipendenti di Ambiente Reale vanno in sciopero

Gestione rifiuti nel caos a Boscoreale: i dipendenti di Ambiente Reale incrociano le braccia. La Fit Cisl Campania ha, infatti, proclamato per il prossimo 27 novembre uno sciopero per l’intera giornata in risposta alla mancanza di risposte da parte dell’amministrazione guidata dal sindaco Antonio Diplomatico sul futuro dell’azienda e soprattutto sul futuro dei lavoratori.

Già lo scorso primo ottobre i netturbini avevano proclamato lo stato di agitazione in seguito alle notizie circolate e confermate poi dalla successiva delibera del Consiglio Comunale, sulla messa in liquidazione di Ambiente Reale.

“Notizie – sostiene Alfonso Langella, segretario generale della Fit Cisl Campania – che creano tuttora incertezza sul futuro dell’Azienda e sulla volontà dell’Amministrazione e che, tra l’altro, hanno alimentato un clima già di forti tensioni dovuto alla mancanza di riscontri, da parte del Management di Ambiente Reale, alle richieste di incontri, tesi alla risoluzione delle annose problematiche del Cantiere”.

Decorsi i termini, previsti dalla Legge, in applicazione della procedura di raffreddamento e conciliazione, la Fit Cisl Campania ha proclamato lo sciopero a Boscoreale il prossimo 27 novembre.

Decisione che fa seguito anche all’avviso pubblico del sindaco, pubblicato il 15 ottobre, attraverso il quale il Comune di Boscoreale è alla ricerca di un professionista a cui affidare l’incarico di Commissario liquidatore di Ambiente Reale. Un’ulteriore conferma su una situazione davvero critica per i netturbini.