L’Anm non paga gli stipendi ma nomina un consulente esterno per la comunicazione: rivolta dei sindacati

L’Anm non paga gli stipendi ai lavoratori ma nomina un consulente esterno addetto alla comunicazione. Parte la rivolta dei sindacati di categoria che “chiedono di fare luce sulla vicenda”.

E’ quanto emerge da un documento unitario, firmato dai segretari generali di Filt Cgil Campania D’Alessio, Fit Cisl Langella e Uiltrasporti Aiello, inviato alla direzione dell’azienda e per conoscenza al sindaco della Città Metropolitana di Napoli Luigi de Magistris.

“Nonostante il momento difficile che sta attraversando l’azienda – spiega Alfonso Langella, segretario generale della Fit Cisl Campania – l’Anm ha affidato ad un consulente esterno un incarico per la comunicazione aziendale. Tale scelta avviene in piena procedura di concordato preventivo e in un periodo in cui si chiedono continui sacrifici ai lavoratori, ai quali l’Anm deve ancora alcune spettanze”.

Ma la cosa più grave, a sentir parlare ancora Langella, “un incarico sterno nonostante la presenza di personale interno già preposto a tale funzione. Noi vogliamo appunto chiarezza su una vicenda che lascia molti dubbi”.