Italia-Argentina: coralli e cammei di Torre del Greco ‘invadono’ Buenos Aires

Nell’ambito delle manifestazioni sul tema della ‘Forma della bellezza’ di cui è protagonista in queste settimane a Buenos Aires la città di Napoli ed il suo Golfo, è entrata in scena la gioielleria elaborata con i coralli ed i cammei, di cui sono autori gli eccezionali artigiani di Torre del Greco.

Promossa dall’Assocoral, associazione a cui aderiscono i principali creatori di gioielli del Golfo di Napoli, e dall’Istituto per il commercio estero (Ice), l’iniziativa si è sviluppata in tre tappe, la prima delle quali è stato un seminario sul tema ‘L’eterna seduzione dei coralli e dei cammei di Torre del Greco’, a cui hanno partecipato oltre 50 rappresentanti del mondo della gioielleria e del giornalismo. I lavori hanno rappresentato, secondo gli organizzatori, “un viaggio meraviglioso frutto della ricchezza costituita da coralli e cammei dal punto di vista culturale, storico e dello sviluppo economico”. Il presidente di Assocoral, Tommaso Mazza, ha sottolineato che “esistono documenti che provano come l’incisione su cammeo risalga a Torre del Greco al I secolo dopo Cristo e la pesca del corallo al XV secolo”.
Da parte sua il consigliere comunale Luisa Liguoro ha ricordato che “esiste un Comitato di Promozione che sta lavorando, con tenacia, all’ottenimento del riconoscimento Unesco del processo di lavorazione del corallo e del cammeo, quale patrimonio immateriale dell’Umanità”.
Successivamente nella residenza dell’ambasciatore d’Italia Giuseppe Manzo si è svolto un ‘Fashion & Art Show’, durante il quale modelle hanno sfilato indossando gioielli considerati unici, di fatto una serie di opere d’arte costruite con coralli, oro e diamanti, portate espressamente in Argentina per sostenere l’iniziativa.
Infine ieri sera, nei locali dell’Istituto italiano di cultura è stata inaugurata una mostra fotografica dal titolo ‘Seduzione senza tempo’ che, attraverso quadri celebri e specifiche immagini fotografiche, mostrerà fino a dicembre molteplici realizzazioni portate a termine in tutto il mondo con l’uso di coralli e cammei.
La parte artistica dell’iniziativa è stata inoltre accompagnata da un capitolo commerciale, con l’organizzazione di incontri fra produttori dell’Assocoral (Antonino De Simone, Ascione, Cameo italiano, De Simone Fratelli, EvaNueva, Mattia Mazza, Modula Gioielli e Salvatore Collaro) e una controparte di gioiellieri e imprenditori argentini.