Cardarelli, concorso infermieri: tre denunciati per scambio di informazioni

Inchiesta dei Carabinieri del Nas sullo scambio di soldi e informazioni per passare il concorso infermieri indetto dal Cardarelli, per ora tre sono le denunce fruttate dalle indagini. Microtelecamera e auricolare e la prova diventa alla portata di tutti.
“Abbiamo deciso di presentare in Commissione Sanità per tutti i concorsi futuri un rigido vademecum sui controlli. E’ inaccettabile che vi sia un così alto numero di truffatori a macchiare quello che per molti è un mezzo per la realizzazione di anni di studio e fatica” dichiara il consigliere regionale dei Verdi e componente della Commissione, Francesco Emilio Borrelli in merito alla vicenda.
“Ora dev’essere la giustizia a fare il suo corso, attraverso gli sviluppi dell’inchiesta dei Carabinieri che seguiremo con attenzione. Importante non dare ad altri millantatori, come il consigliere comunale di Ercolano che prometteva assunzioni all’Ospedale Del Mare in cambio di soldi, la possibilità di mandare avanti nepotismi e favoritismi di ogni genere a danno della pubblicità della sanità – continua Borrelli – nel caso in cui dovesse ripresentarsi un caso simile, dove i protagonisti sono dipendenti pubblici o figure dirigenziali chiederemo l’immediata perdita di ogni titolo e l’allontanamento”.
“Il lavoro che sta portando avanti il Cardarelli è encomiabile e sta dando dei risultati che fanno sperare a sempre più trasparenti concorsi, siamo soddisfatti di questa determinazione e speriamo continui nell’interesse di tutti. Deve terminare la stagione dei furbetti e raccomandati” conclude il consigliere.