Bonus assunzioni al Sud: ecco come funziona

Che cos’è il bonus assunzioni Sud 2018?
E’ una nuova agevolazione inserita nel decreto collegato alla Legge di Bilancio e riconfermata anche per il 2018 dalla nuova legge di stabiltà e che consente di ottenere un importante sgravio contributivo, per i datori di lavoro che assumono a tempo indeterminato giovani e disoccupati nelle regioni del Sud fino al 31 dicembre 2018.

Bonus assunzioni Sud come funziona?

I datori di lavoro per fruire degli sgravi contributivi al 100% fino a 8.060 euro per il primo anno, devono avere la sede lavorativa ubicata in una delle regioni meno sviluppate del Mezzogiorno: Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, oppure in quelle definite in transizione, Sardegna, Abruzzo e Molise.
Inoltre, l’assunzione del giovane o del disoccupato a tempo indeterminato o in apprendistato, deve avvenire tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2018.

A chi spetta bonus assunzioni Sud 2018? Requisiti giovani e disoccupati datori di lavoro:

Il bonus assunzioni Sud 2018 a chi spetta?

Ecco i requisiti bonus assunzioni Sud:

Il datore di lavoro deve avere la sede di lavoro ubicata in una delle Regioni del Mezzogiorno: Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, oppure, in una di quelle definite in transizione, Sardegna, Abruzzo e Molise.La decontribuzione spetta solo se l’assunzione è a tempo indeterminato o in apprendistato;L’importo massimo riconosciuto ai datori di lavoro che assumono giovani e disoccupati al Sud è fino a 8.060 euro;La durata dell’agevolazione sugli sgravi contributivi Sud al 100% spetta per un massimo di 12 mesi, per i successivi due anni, qualora riconfermato l’inentivo, spetta al 50%.L’assunzione deve avvenire entro il 31 dicembre 2018.